Ultime notizie di cronaca, blitz a Ostia: 32 arresti nel clan Spada

1309
Ultime notizie di cronaca, blitz a Ostia: 32 arresti nel clan Spada

Clan Spada: un blitz a Ostia ha portato all’arresto di 32 persone (tutte accusate per la prima volta di associazione mafiosa).

Le ultime notizie di cronaca parlano di un importante blitz antimafia in quel di Ostia, dove alle prime ore dell’alba sono stati raggiunti da ordinanze di custodia cautelare ben 32 componenti del clan Spada, di fatto decapitato da tale operazione (ribattezzata “Eclisse”). Il blitz è stato eseguito dagli agenti della Squadra Mobile di Roma e dai Carabinieri del comando provinciale, su disposizione della Dda di Roma, sotto la guida del procuratore aggiunto Michele Prestipino. All’operazione ha partecipato anche la Guardia Costiera, il cui nucleo speciale d’intervento ha curato la ricostruzione dell’ambito di maggior interesse del clan Spada, ovvero la gestione illecita del litorale romano. Le accuse formulate dalla Procura di Roma (emesse dai pm Mario Palazzi e Ilaria Calò) e dalla locale Direzione Distrettuale antimafia sono per tutti di associazione a delinquere di stampo mafioso: è la prima volta che viene formulata tale accusa ai danni del clan Spada. Tra i destinatari dei provvedimenti ci sono anche Carmine (soprannominato “Romoletto” e considerato il capo clan) e Roberto Spada, figura di vertice nonché protagonista dell’aggressione contro il giornalista della trasmissione di Rai 2 Nemo – Nessuno Escluso, Daniele Piervincenzi, e del suo operatore. Roberto Spada, rinviato a giudizio nei giorni scorsi proprio per quell’episodio, è attualmente detenuto nel carcere di massima sicurezza di Tolmezzo (Udine). Ai soggetti arrestati nell’operazione la Procura romana contesta, a vario titolo, il 416 bis, ovvero l’associazione a delinquere di stampo mafioso. I capi e gli affiliati sono ritenuti “responsabili, tra l’altro, di aver costituito, promosso e fatto parte di un’associazione a delinquere di tipo mafioso sul territorio laziale” ed in particolare ad Ostia: al clan Spada vengono contestati omicidi, usura ed estorsioni. Durante il blitz delle forze dell’ordine, è stato ritrovato addirittura un trono regale con imbottiture rosse, simbolo del “potere” del clan su quei territori. Un potere che oggi è stato indebolito dal grande lavoro di magistratura e forze dell’ordine.