Baretti di Chiaia, controlli straordinari della Polizia: due denunce

112
Baretti di Chiaia, controlli straordinari della Polizia: due denunce

Chiaia: controlli straordinari della Polizia per contrastare la vendita di alcol a minori. Sanzioni per sei parcheggiatori abusivi.

Sabato sera gli agenti del commissariato San Ferdinando, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Piemonte, hanno eseguito un servizio di controllo straordinario del territorio nella zona dei “baretti” al fine di contrastare ogni forma di illegalità. I poliziotti hanno denunciato il titolare di un bar in vicoletto Belledonne a Chiaia per aver somministrato bevande alcoliche a minori che sono stati successivamente affidati ai genitori.

In via Bisignano, vico Belledonne a Chiaia e vicoletto Belledonne a Chiaia, i gestori di tre bar sono stati multati con una sanzione di 500 euro per non aver adottato misure tecniche tali da evitare che i suoni e i rumori fossero percepiti all’esterno dell’attività.Baretti di Chiaia, controlli straordinari della Polizia: due denunce Inoltre, il titolare di un bar in vico dei Sospiri è stato denunciato per aver consentito che all’interno del locale si svolgessero attività danzanti senza essere in possesso della prevista licenza di agibilità.

Durante il servizio, sono state identificate 96 persone di cui 6 con precedenti di polizia e controllati 23 veicoli di cui uno sanzionato poiché sprovvisto di revisione.Baretti di Chiaia, controlli straordinari della Polizia: due denunce In via Orsini ed in via Imbriani sono stati sorpresi e sanzionati due parcheggiatori abusivi già sottoposti alla misura del DACUR dal gennaio scorso per la durata di 12 mesi; ad entrambi, soggetti con precedenti di polizia, sono state sequestrate le somme illecitamente guadagnate.

Altre quattro persone con precedenti di polizia sono state sorprese in via Imbriani, via Caracciolo e largo Vasto a Chiaia ad esercitare l’illecita attività di parcheggiatore abusivo. Sono stati tutti sanzionati ed è stato loro notificato altresì un ordine di allontanamento.