Arezzo, uccide ladro: indagato per eccesso di legittima difesa

378
Arezzo, uccide ladro: indagato per eccesso di legittima difesa

Arezzo: il 57enne titolare di una rivendita di gomme aveva già subito 38 furti e per questo dormiva in azienda.

Fredy Pacini, 57enne titolare di una rivendita di gomme di Monte San Savino (Arezzo) è indagato per eccesso di legittima difesa, dopo che all’alba ha sparato e ucciso uno dei ladri scoperto all’interno della sua azienda: l’uomo vi dormiva dopo aver subito 38 furti in pochi mesi (l’ultimo era avvenuto lo scorso marzo).

L’uomo avrebbe raccontato al Pm di essersi svegliato per il rumore dell’ascia usata per spaccare una finestra e di aver sparato d’istinto tre colpi di pistola. Il 29enne moldavo preso all’arteria della gamba, si è poi accasciato fuori, mentre l’altro malvivente è riuscito a scappare.

Il ministro dell’Interno Salvini: “Sto con chi si difende”

Dalla parte di Pacini si è subito schierato il ministro dell’Interno, Matteo Salvini: “Dopo il decreto sicurezza -ha dichiarato Salvini- arriverà in Parlamento la nuova legge sulla legittima difesa. Io sto con chi si difende. Entrare in casa o nel negozio altrui, di giorno o di notte, legittima l’aggredito a difendere se stesso e la sua famiglia. La mia solidarietà al commerciante toscano, derubato 38 volte in pochi mesi: conti su di noi“.Arezzo, uccide ladro: indagato per eccesso di legittima difesa Salvini, come riferito dall’avvocato di Pacini, ha anche telefonato al commerciante per manifestargli la vicinanza delle istituzioni: l’uomo non se l’è però sentita di parlare con lui perché ancora troppo scosso dall’accaduto.