ANM, alta tensione col comune di Napoli

933

Linea dura del Comune di Napoli nei confronti di ANM: accordo o licenziamenti collettivi. Oggi nuovo confronto tra le parti.

di Luigi Maria Mormone – La situazione di ANM si sta facendo col passare dei giorni sempre più difficile, con i cittadini che rischiano di venire penalizzati nel trasporto pubblico ancora di più di quanto non lo siano già (anche dal punto di vista economico, alla luce dei recenti rincari di biglietti e abbonamenti). La tensione tra il Comune di Napoli e i sindacati si è fatta davvero tesa, visto che il piano per il salvataggio dell’azienda è stato di nuovo respinto. Il secondo piano di salvataggio presentato dal Comune contiene infatti una novità considerata determinante e, da sola, capace di spaccare le relazioni sindacali: in caso di mancata firma all’accordo, potrebbe aprirsi la possibilità dei licenziamenti collettivi. La tensione è quindi alle stelle, visto che quest’ultimo dettaglio si aggiunge alle già forti tensioni per la modifica allo statuto ANM, che consentirà l’innesto dei privati nella compagine aziendale. I cittadini napoletani si chiedono come andrà a finire questa triste vicenda, che vivrà un altro capitolo importante nella giornata di oggi, quando le parti si incontreranno in prefettura, stavolta anche alla presenza della Regione Campania.