Aggressione ad Arturo: condannati a 9 anni tre minorenni

238
Aggressione ad Arturo: condannati a 9 anni tre minorenni

Tre membri della baby gang che lo scorso dicembre assalì il 17enne Arturo in Via Foria sono stati condannati per tentato omicidio e rapina.

Sono arrivate le sentenze con rito abbreviato per l’aggressione ad Arturo, il 17enne assalito a coltellate da una baby gang lo scorso dicembre nel Centro di Napoli (in Via Foria): il giudice del Tribunale dei Minori ha condannato a 9 anni e 3 tre mesi di reclusione tre minorenni. Rigettata dunque la richiesta di messa alla prova.

Il pm Ettore La Ragione aveva chiesto 16 anni per “’o nano”, colpevole di aver attirato Arturo in trappola, e 12 anni per gli altri due ragazzini, che nella ricostruzione del pm e degli avvocati di Arturo, sono coloro che hanno materialmente sferrato le coltellate. Le confessioni dei tre, arrivate con ritardo, non sono mai state esaustive. Nessuno ha accusato l’altro di aver sferrato le coltellate, sono stati reticenti nell’indicare il quarto componente della gang che la Procura e le forze dell’ordine hanno individuato in un 12enne, figlio di un boss della Sanità, non imputabile, che però si dichiara innocente.Aggressione ad Arturo: condannati a 9 anni tre minorenni Pochi giorni dopo la terribile aggressione, il primo a finire in carcere fu proprio “’o nano” (15enne di via Foria). Tra febbraio e marzo furono arrestati gli altri due componenti: un altro 15enne (figlio di un uomo impiccatosi in cella dopo aver ucciso uno studente per rapina) e un 17enne (già noto alle forze dell’ordine). Nell’indagine furono coinvolti altri due ragazzi, indagati perché sospettati di far parte della gang, ma su di loro i sospetti sono caduti dopo qualche tempo.

Arturo dopo le sentenze: “Per cambiare ci vuole tempo, chissà se 9 anni basteranno”

Maria Luisa Iavarone, la madre di Arturo che in questi mesi si è esposta per cercare di cambiare una realtà (quella delle baby gang) davvero difficile, ha commentato così le sentenze: “La magistratura ha risposto in maniera molto rigorosa -ha dichiarato la docente al “Corriere del Mezzogiorno”- Spero che adesso i tre intraprendano un percorso che li restituisca alla società come persone cambiate. Oggi, in verità, questa volontà di cambiamento non è emersa, purtroppo”.Aggressione ad Arturo: condannati a 9 anni tre minorenni La signora Iavarone non era presente in tribunale, proprio come Arturo, che nel frattempo ha compiuto 18 anni, mostrandosi ancora una volta molto più maturo della sua età: “Per cambiare ci vuole del tempo, chissà se basterà. Non sono né contento, né triste ma quando mi hanno detto che sarebbero stati condannati a più di dieci anni ci avevo messo il pensiero e quindi adesso ci sono rimasto male. Ma vado avanti”.