Marcianise, due persone in manette per smaltimento illegale di rifiuti

176
Marcianise, due persone in manette per smaltimento illegale di rifiuti

Sono stati arrestati l’amministratore di fatto della Lea Srl, società che gestisce una piattaforma di stoccaggio e trattamento di rifiuti nell’area industriale del comune casertano di Marcianise, e un suo collaboratore diretto.

I finanzieri di Marcianise, su mandato del gip di Santa Maria Capua Vetere, hanno arrestato l’amministratore di fatto della Lea Srl, societa’ che gestisce una piattaforma di stoccaggio e trattamento di rifiuti (pericolosi e non) nell’area industriale del comune casertano di Marcianise, e un suo collaboratore diretto. I due, per gli inquirenti, hanno gestito illegalmente l’impianto, stoccando rifiuti non trattati di diverse tipologie, mescolate tra loro, in quantita’ decisamente superiori a quelle autorizzate, provocando cosi’ numerose perdite di percolato.

L’indagine

Sono inoltre indagati per inquinamento ambientale per aver sotterrato al di sotto della piazzola di stoccaggio diverse tonnellate di rifiuti, fino a una profondita’ di circa 6 metri dal suolo. A ottobre 2018, i militari della Guardia di Finanza avevano eseguito il sequestro preventivo dell’intero impianto, nel quale era poi scoppiato un incendio doloso che ha provocato la combustione di parte dei rifiuti stoccati e il rilascio di sostanze pericolose nell’atmosfera.