In fiamme lo Stir di Santa Maria Capua Vetere

455
In fiamme lo Stir di Santa Maria Capua Vetere: bruciate tonnellate di rifiuti

Un enorme incendio la scorsa notte ha mandato a fuoco tonnellate di rifiuti indifferenziati nell’impianto di Santa Maria Capua Vetere, provenienti da tutto il Casertano e diretti all’inceneritore di Acerra.

E’ stato domato, anche grazie all’insistente pioggia caduta nelle ultime ore, l’incendio che si è sprigionato nella serata di ieri presso lo stir nei pressi del carcere di Santa Maria Capua Vetere, vicino Caserta. Le fiamme sono divampate quando l’impianto era chiuso, ma è molto probabile che il rogo sia di natura dolosa. Al lavoro, per tutta la notte, i vigili del fuoco che hanno combattuto anche contro le dense colonne di fumo acre che si sono immediatamente levate dall’impianto.

A fuoco rifiuti indifferenziati provenienti da tutto il Casertano e diretti all’inceneritore di Acerra per essere distrutti. In corso già un’indagine delle forze dell’ordine e della magistratura e presto saranno avviati accertamenti anche interni allo Stir stesso.

La visita del ministro Costa

Intanto, alle 10.30, il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, ha effettuato un sopralluogo presso la struttura di trattamento di rifiuti per poi partecipare al Comitato per l’ordine pubblico e la sicurezza presso gli uffici della Prefettura di Caserta, al quale prenderà parte anche la Regione Campania, “per fare il punto della situazione su questa nuova escalation criminale sul fronte dei rifiuti”.