Caserta, 16 dipendenti dell’Agenzia delle Entrate indagati per assenteismo

499

Ennesimo caso di assenteismo in un ente pubblico. Questa volta i furbetti del cartellino sono gli addetti all’ufficio Servizi di pubblicità immobiliare dell’Agenzia delle Entrate di Caserta.

Sedici dipendenti dell’Agenzia delle Entrate di Caserta sono stati indagati per assenteismo. E per sette di loro e’ stata anche disposta la presentazione di fronte alla polizia giudiziaria tre volte la settimana. Lo riporta Askanews, che riferisce i reati contestati agli addetti all’ufficio Servizi di pubblicità immobiliare. E questi sono truffa aggravata continuata in concorso e falsa attestazione della loro presenza in servizio attraverso l’impiego di modalità fraudolente.

Assenteismo, indagati 16 dipendenti dell'Agenzia delle Entrate a CasertaLe indagini sono state condotte dai carabinieri del Comando provinciale di Caserta, coordinati dalla procura di Santa Maria Capua Vetere. Secondo i magistrati sammaritani, l’inchiesta ha permesso di svelare un “radicato malcostume di assenteismo diffuso in quel pubblico ufficio”. I dipendenti, infatti, si sarebbero allontanati “ingiustificatamente e indebitamente dal posto di lavoro durante l’orario di servizio” senza timbrare la scheda nell’orologio segnatempo, o anche facendola timbrare dai colleghi.

A dare il via all’attività investigativa e’ stato un esposto presentato dall’Agenzia dell’Entrate Direzione Centrale Audit e Sicurezza-Settore Compliance Entrate di Roma alla Procura. Con il quale venivano riportate alcune segnalazioni. A loro volta pervenute attraverso i canali Whistleblowing, e in merito a condotte irregolari tenute sia dal responsabile che da molti colleghi del Servizio di pubblicita’ immobiliare di Santa Maria Capua Vetere.