Telegram Messanger: ecco tutte le novità e come scaricarla

0
541
telegram vediamo come funziona

Telegram Messenger: l’applicazione di chat antagonista di WhatsApp. Come scaricarla, le caratteristiche e tutte le novità della piattaforma di messaggistica.

Telegram è un servizio di messaggistica istantanea basato su cloud ed erogato senza fini di lucro dalla società Telegram LLC. I client ufficiali di Telegram sono distribuiti come software libero per diverse piattaforme. Funziona attraverso smartphone, applicazione web, programma PC e smartwatch Android Wear 2.0.

Ai messaggi puoi aggiungere immagini, emoji, documenti, file e link.  Nel mese di febbraio 2016 si sono raggiunti i 100 milioni di utenti attivi mensili, 350 000 nuovi utenti al giorno e 15 miliardi di messaggi scambiati giornalmente. A febbraio 2018 i download giornalieri dell’app su Android e iOS si assestavano rispettivamente a oltre 500 000 e circa 100 000.

Telegram, le caratteristiche

Caratteristiche di Telegram sono la possibilità di stabilire conversazioni cifrate punto-punto (solo nelle versioni del programma che salvano sul dispositivo le conversazioni), effettuare chiamate vocali cifrate “punto-punto”, scambiare messaggi vocali, videomessaggi, fotografie, video, stickers e file di qualsiasi tipo grandi fino a 1,5 GB.

Come installare l’app Telegram

Dallo smartphone, aprire lo store e digitare “Telegram” per avviare la ricerca. Subito dopo selezionare l’applicazione con l’icona di un aereo di carta e procedi all’installazione.

Telegram, come funziona la chat e la privacy

I messaggi inviati sono salvati sul cloud di Telegram, così da garantire la sincronizzazione istantanea. Il risultato consente all’utente di poter accedere ai messaggi da diversi dispositivi contemporaneamente, inclusi tablet e computer.

Quando si registra, l’utente può scegliere se permettere ad altri di cercare l’utente inserendo il nickname scelto durante la registrazione preceduto da @ nella barra di ricerca. Questa funzione facoltativa consente ad altri di cercare l’utente su Telegram senza conoscere necessariamente il suo numero di telefono.

A proposito di privacy, Telegram è molto attento anche a questo aspetto nei confronti dei suoi utenti: via il meccanismo delle spunte blu di WhatsApp, Telegram usa spunte unicolor che da una passano a due nel momento della lettura. Una spunta: il messaggio è stato inviato; due spunte: il messaggio è stato letto.

Telegram Messanger: ecco tutte le novità e come scaricarla

Le chat di Telegram

Le chat sono di due tipi:

Chat cloud (classiche): la chat utilizza una cifratura client-server, ovvero è cifrata dal dispositivo fino ai server di Telegram e viceversa. Quindi la conversazione rimane salvata in maniera cifrata sui server  di Telegram per poter essere sincronizzata fra più dispositivi (es. smartphone, tablet, PC). La chat classica permette l’invio di messaggi di testo, messaggi vocali, videomessaggi, posizione GPS attuale, coordinate GPS sulla mappa, contatti e qualsiasi tipo di file di dimensione massima di 1,5 GB.

Chat segrete: la chat utilizza una cifratura end-to-end (o detta punto-punto), ossia è cifrata fra i due dispositivi coinvolti nella conversazione. Di conseguenza la conversazione non rimane salvata sui server di Telegram. Se da un lato queste conversazioni sono notevolmente più sicure dal punto di vista della privacy, da un lato occorre sapere che di conseguenza la chat non può essere sincronizzata fra più dispositivi ma si può visualizzare solo dal dispositivo dal quale è stata avviata. Le chat segrete utilizzano lo scambio di chiavi Diffie-Hellman e permettono di impostare un “timer di autodistruzione”, ossia un determinato intervallo di tempo trascorso il quale un messaggio, dopo che è stato visualizzato dal destinatario, viene cancellato.

Telegram, come recuperare le chat

La memorizzazione delle conversazioni nel cloud ti permette di accedere ai messaggi da qualsiasi dispositivo, ritrovando tutto quello che hai scritto e inviato da smartphone, tablet o PC. Inoltre hai la possibilità di connetterti dal computer senza necessità di avere il cellulare collegato a internet.

Telegram Messanger: ecco tutte le novità e come scaricarla

Gruppi e Supergruppi

I gruppi possono contenere fino a 200 membri e solo gli admin possono aggiungere utenti o bot (è comunque possibile far sì che tutti i membri siano admin), modificare la foto e il nome del gruppo. I supergruppi hanno una capienza di 100 000 persone. Ogni gruppo può essere convertito a supergruppo in ogni momento, viceversa non è permesso il contrario. Come in tutte le chat, è possibile modificare i propri messaggi entro 48h dall’invio, mentre gli admin con il permesso di fissare messaggi possono modificarli per sempre. Di default è impostata la modalità “mute” e di conseguenza i messaggi non mandano notifiche, ed esclusione di quelle inviate agli utenti che vengono taggati, che ricevono una risposta ad un proprio messaggio o i messaggi fissati. La lista degli utenti è ordinata per l’ultima attività piuttosto che per l’ultimo accesso.

Telegram, che cosa sono i Canali?

I Canali, sono chat in cui chiunque sia amministratore può inviare messaggi ai membri del canale, anche se questi ultimi non possono rispondere né commentare. Un canale può contenere un numero illimitato di iscritti e può essere pubblico o privato; al canale pubblico si può associare un indirizzo link e un username, ricercabile dalla funzione di ricerca dell’app, mentre per quello privato viene generato un link con 22 caratteri alfanumerici casuali.

Telegram Messanger: ecco tutte le novità e come scaricarlaTelegram, che cosa sono i Bot?

Da giugno 2015 Telegram ha introdotto una piattaforma per permettere, a sviluppatori terzi, di creare i Bot. I Bot sono degli account Telegram, gestiti da un programma, che offrono molteplici funzionalità con risposte immediate e completamente automatizzate.

I bot online ufficiali sono i seguenti:

  • @gif – Per cercare e mandare GIF;
  • @vid – Per condividere video da YouTube;
  • @bing – Per condividere immagini con Bing;
  • @pic – Per condividere immagini con Yandex;
  • @wiki – Per condividere voci di Wikipedia in tutte le lingue;
  • @Imdb – Per condividere informazioni sui film;
  • @bold – Per formattare del testo.

Telegram e gli Sticker

Gli Sticker (o adesivi) sono immagini ad alta definizione salvate sul Cloud. Hanno lo scopo di rendere più espressive e convincenti le emoji e i messaggi. Gli Sticker sono raggruppati nei set, chiamati “Sticker Pack” che si possono aggiungere alla propria libreria tramite un link oppure cliccando sopra uno sticker mandato da un altro utente e successivamente cliccando “Aggiungi Sticker”.

Telegram, come funzionano le chiamate?

Il 30 marzo 2017 telegram ha ufficialmente introdotto le chiamate vocali cifrate punto-punto per Android e iOS. Sono poi diventate disponibili anche per i client desktop. Le chiamate vocali usano l’intelligenza artificiale per ottimizzare le conversazioni in tempo reale. Per verificare se la chiamata è sicura gli utenti possono confrontare 4 emoji nella parte superiore dello schermo. Si può controllare nella sezione dati e archivio di Telegram il traffico dati consumato, personalizzare le opzioni di chiamata per quanto riguarda il consumo dei dati e decidere da chi ricevere chiamate (tutti, solo i contatti oppure nessuno).

Telegram Messanger: ecco tutte le novità e come scaricarlaTelegram / WhatsApp: ecco le differenze

La prima app è tecnicamente superiore, perfetta per chi vuole usare la chat come uno strumento di ampio respiro. Non solo come uno tool per organizzare attività ludiche ma per obiettivi professionali. WhatsApp invece è più diffuso, e molte aziende hanno capito l’importanza di avere sul sito la disponibilità su canale.

Telegram ha adesivi e GIF, l’editor per le foto, l’autenticazione a due fattori, un client su desktop, le chat segrete che possono autodistruggersi, gli allegati di grandi dimensioni e tutto ciò che di vantaggioso offre WhatsApp, che però vanta una diffusione capillare rispetto alla concorrenza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here