28-11-20 | 11:03

Stitichezza: cause, sintomi, rimedi naturali e alimentazione

Home Salute e Benessere Stitichezza: cause, sintomi, rimedi naturali e alimentazione
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Stitichezza: eccone cause, sintomi, rimedi naturali e i consigli da seguire per un’alimentazione corretta.

di Luigi Maria Mormone – La stitichezza (o stipsi) è un disturbo della defecazione consistente nella difficoltà di svuotare in tutto o in parte l’intestino espellendone le feci. Quando il cibo attraversa il colon, questo assorbe l’acqua ancora presente e forma le scorie da espellere: sono le contrazioni muscolari che poi spingono verso il retto le scorie ancora in stato solido. Ecco che la stitichezza si verifica quando il colon assorbe troppa acqua oppure quando le contrazioni muscolari del colon sono troppo lente e deboli, per cui le feci si seccano e diventano dure. Le cause possono essere legate ad un’alimentazione o dieta scorretta, scarsa attività motoria (accentuata dalla gravidanza), da un problema di colon irritabile, da patologie ano-rettali (come emorroidi o ragadi), oltre che da malattie nervose, da un abuso di farmaci, da disidratazione dell’organismo e da patologie che colpiscono l’intestino.Stitichezza: cause, sintomi, rimedi naturali e alimentazione Quelle citate sono soltanto alcune delle più comuni cause della stitichezza. Essa può infatti a volte derivare anche dall’atteggiamento psicologico del paziente. Questo disturbo gastrointestinale viene diagnosticato quando ci sono i seguenti sintomi: ridotto numero di evacuazioni settimanali, inferiori a due volte; quando l’evacuazione è difficile e avviene solo dopo uno sforzo; quando le feci sono dure, piccole e secche; quando c’è una sensazione di ostruzione anorettale e quando c’è bisogno di un aiuto manuale per espletarle: tutto ciò è solitamente accompagnato da forti dolori addominali, gonfiore e pancia piena. Nel caso in cui il problema di stitichezza non sia patologico ma funzionale, si possono seguire dei semplici e veloci rimedi naturali per riuscire a stimolare l’attività dell’intestino. Fondamentale è un consumo costante d’acqua, che consente l’aumento della massa presente all’interno della nostra pancia, in modo da facilitarne l’espulsione. Lo stesso con i fichi d’India, che contengono mucillagini, perfette per la pulizia dell’intero apparato, oppure due cucchiai di semi di lino interi al giorno. Il rimedio naturale più conosciuto in caso di stipsi è comunque rappresentato dalle prugne, sia fresche che essiccate. Comunemente usate anche le barbabietole e le verze, che bollite sono l’ideale per la mobilità dell’intestino e svolgono anche un’azione diuretica.Stitichezza: cause, sintomi, rimedi naturali e alimentazione Unita ad una corretta alimentazione, non può assolutamente mancare l’esercizio fisico effettuato in maniera regolare, importante per mantenere un adeguato tono della muscolatura intestinale. Per curare la stitichezza è importante seguire un’alimentazione che favorisca l’accelerazione del transito intestinale. A tale scopo, è ideale assumere ogni giorno un’abbondante quantità di fibre, che aiutano l’organismo ad espellere le feci più morbide e ben formate, oltre a cereali, ortaggi ed almeno due litri d’acqua al giorno. Tra gli alimenti consigliati, invece, ci sono legumi, frutta fresca, asparagi, carciofi, cavoli e carote, Ottimo lassativo è poi il succo di aloe vera, che svolge anche un’azione protettiva normalizzando le secrezioni intestinali (sconsigliato però per le donne in gravidanza).

- Advertisement -

Ultime Notizie

Campania zona rossa fino al 3 dicembre, De Luca: “Da noi l’unica è quella dell’aglianico”

Il governatore risponde ironicamente alla decisione di confermare la Campania zona rossa fino al termine dell'attuale Dpcm. La Campania zona rossa. Il Ministro della Salute, Roberto...

Frattaminore e Pozzuoli, ancora casi di violenza sulle donne: due arresti

Ancora episodi di violenza sulle donne: un 43enne e un 27enne sono stati arrestati dai Carabinieri a Frattaminore e Pozzuoli. Ad oggi sono 971...

Anm: sono iniziate le prove della linea filobus 204 ad alimentazione elettrica

Anm Napoli: sono partite le prove notturne della nuova filovia 204 ad alimentazione completamente elettrica. Entro fine 2020 l’avvio del servizio da Piazza Museo...

Tina Cipollari lascia il ruolo da opinionista per il trono?

Uomini e Donne, anticipazioni: Tina Cipollari annuncia con un post su Instagram di essere tornata single. Arrivano le ultime anticipazioni di Uomini e Donne e...

Stasera in tv, sabato 28 novembre: “Seven” su Iris

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata sabato 28 novembre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...