27-11-20 | 18:47

Sorrento: arrestata 48enne che aveva rubato una bici elettrica (VIDEO)

Home Cronaca di Napoli Sorrento: arrestata 48enne che aveva rubato una bici elettrica (VIDEO)
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Sorrento: i Carabinieri hanno arrestato una donna di 48 anni per il furto di una bici elettrica in pieno Centro. Nella borsetta aveva arnesi da scasso: in un video il tentativo di fuga.

I Carabinieri della compagnia di Sorrento hanno arrestato per furto di una bicicletta elettrica Anna Fiorentino, una 48enne del posto già nota alle ff.oo.

Nel tardo pomeriggio di ieri nella centralissima piazza Angelina Lauro, una signora ha lasciato momentaneamente incustodita la sua nuova e costosa bici elettrica dopo averla legata ad un palo della luce con un cavetto antifurto.

Sfruttando l’assenza della proprietaria, la 48enne – nelle vesti di una tranquilla signora a passeggio – si è avvicinata alla bici, ha tranciato con una tronchese il cavetto e ha forzato la serratura della batteria. Un cittadino ha assistito alla scena ed ha chiamato il 112 descrivendo la donna e quello che stesse facendo.

Un’autoradio del nucleo radiomobile, allertata dal 112, ha bloccato la donna in fuga alla guida della bici. Perquisita, nella borsetta i militari hanno trovato gli arnesi da scasso poco prima utilizzati.

I Carabinieri hanno acquisito un video per ricostruire l’evento: si vede la donna lungo il corso italia mentre si allontana dal centro pedalando di gran lena.

La bicicletta è stata restituita alla proprietaria, mentre l’arrestata, dopo il rito per direttissima, è stata sottoposta agli arresti domiciliari e con il braccialetto elettronico.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Covid 19 a Napoli: funziona il protocollo D’Amato per le cure domiciliari

Covid 19 a Napoli: molti medici di famiglia hanno adottato il protocollo di Gennaro D’Amato (ex primario del Cardarelli, che cura i pazienti in...

Coronavirus in Campania, i dati del 26 novembre: 2.924 nuovi positivi e 2.650 guariti

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 26 novembre dell'unità di Crisi regionale riporta 2.924 positivi su 22.301 tamponi effettuati. Sono 2.924 i nuovi contagi...

Meteo Campania, le previsioni per il weekend 28-29 novembre: in arrivo nubifragi

Meteo Campania: il ciclone in arrivo sull'Italia darà vita a una forte perturbazione atlantica che impatterà su gran parte delle regioni centro-meridionali. Tra sabato 28...

Covid 19 in Campania, indice Rt sotto l’1: verso la zona arancione?

Covid 19 Campania: il miglioramento complessivo dell’andamento dei contagi nelle ultime due settimane potrebbe spingere il Governo al “cambio” da zona rossa ad arancione....

Covid 19 in Campania, De Luca: “La zona rossa è una buffonata” (VIDEO)

Vincenzo De Luca: il governatore della Campania contesta ancora una volta la divisione dell’Italia in zone gialle, arancioni e rosse. Poi l’attacco sulle terapie...