domenica, Ottobre 2, 2022

Santobono-Pausilipon: proseguono le attività di Le Ali di Gianandrea e riparte “Coccoliamoci”

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Associazione Genitori Insieme: proseguono le attività di arte terapia e di supporto ai caregiver nel reparto di TMO dell’ospedale Santobono Pausilipon di Napoli.

Anche quest’anno l’Associazione Genitori Insieme sostiene la Ricerca e l’Arte Terapia nei reparti di onco-ematologia pediatrica dell’ospedale Santobono-Pausilipon, attraverso il finanziamento di due borse di studio agli psicologi che curano l’animo dei bambini ricoverati in TMO intrattenendoli con attività e variopinte produzioni artistiche atte a svelare, in modo del tutto inconsapevole, il loro disagio profondo per poter porvi rimedio. Attraverso il progetto Le Ali di Gianandrea l’associazione cerca di “distrarre” i bambini dalla realtà ospedaliera facendogli vivere piccoli momenti di straordinaria normalità compatibilmente con le attuali restrizioni anti-Covid.

Dopo due anni di stop, a causa degli eventi pandemici, riparte anche Coccoliamoci, un progetto dedicato alle mamme dei bambini ricoverati e alle adolescenti ospedalizzate, a cura di Myriam Mazza, farmacista e cosmetologa. L’idea nasce proprio da un progetto originario della dott.ssa Mazza, “Ricomincio da me”, un laboratorio sociale di accudimento della persona e dermocosmetica dedicato alle donne malate oncologiche.Santobono-Pausilipon: proseguono le attività di Le Ali di Gianandrea e riparte “Coccoliamoci”Ho deciso di attivarmi per questo progetto – racconta Myriam Mazzadopo aver partecipato a una sfilata di moda organizzata in ospedale, dove a calcare la passerella erano le pazienti del reparto di oncologia. Mi sono sentita completamente impreparata ad affrontare il disagio che una donna può provare di fronte alla perdita di capelli e altri effetti collaterali causati dalle chemioterapie. Ho pensato di mettere insieme le mie conoscenze in ambito cosmetico per aiutarle a sentirsi a proprio agio con sé stesse. Con Fiorella Di Fiore, presidente di Genitori Insieme, abbiamo successivamente immaginato di adattare il laboratorio alle mamme dei bambini in cura al Santobono”.

E difatti Coccoliamoci è il primo progetto in Italia dedicato al benessere dei caregiver: dalle lezioni di trucco – rigorosamente realizzato con prodotti ipoallergenici – ad altri piccoli consigli per migliorare il tono della pelle fortemente provata dallo stress emotivo e dalla lunga permanenza in reparto.

Il laboratorio nei reparti di oncologia ed ematologia pediatrica – spiega Fiorella Di Fioreè declinato anche in una versione adatta alle giovani adolescenti ospedalizzate. Si danno loro consigli per la skincare quotidiana, sulla corretta idratazione della pelle e sulla cura della dermatite atopica, abbastanza frequente a causa dei trattamenti a cui sono costantemente sottoposte”. Il laboratorio ha avuto un grandissimo riscontro tra mamme e pazienti, donando loro dei momenti di svago e pillole di serenità.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie