30-11-20 | 12:22

Salviamo le danze di coppia: venerdì 23 ottobre flash mob in tutta Italia

Home Attualità Salviamo le danze di coppia: venerdì 23 ottobre flash mob in tutta...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Salviamo le danze di coppia: gestori, insegnanti e allievi delle scuole di danze di coppia nelle piazze italiane per protestare contro l’ultimo DPCM (che impedisce di svolgere lezioni di coppia, anche per i congiunti).

Venerdì 23 ottobre (ore 11), gestori, insegnanti e allievi delle scuole di danze di coppia di tutta l’Italia (tra cui Balli Caraibici, Danze Standard, Balli Latini, Tango, Swing, Forrò) daranno vita a un flash mob nelle principali piazze italiane per protestare contro l’ultimo DPCM.

Il decreto del 18 ottobre impedisce di svolgere lezioni di coppia, non permettendo il contatto neanche tra congiunti. Questo, sostengono gli organizzatori, “oltre ad essere insensato, significa praticamente chiudere i corsi, perché le danze di coppia non si possono fare “solo individualmente” come l’ultimo dpcm ci impone! Le nostre lezioni si svolgono in sicurezza, applicando i severi protocolli anti-covid. Quindi, manifestiamo insieme nel rispetto delle regole! Tutti con mascherina, mantenendo le distanze, per dimostrare la nostra correttezza, professionalità e senso di responsabilità”.

Una protesta per far sentire la nostra presenza e le ragioni di un settore, quello della danza di coppia, che è rappresentato da un considerevole numero di addetti ai lavori (in grande difficoltà), ma anche di tantissimi appassionati, che si vedono pregiudicati e in parte ingiustamente limitati e discriminati nello svolgimento delle loro attività: “Desideriamo sensibilizzare il Governo sull’assurdità di alcune regole che ci vengono imposte, come per esempio il fatto che due congiunti (marito e moglie, fidanzati, fratello e sorella, etc) si possano abbracciare ovunque, meno che nelle scuole di ballo; come per esempio il fatto che le danze di coppia si ballano, appunto, “in coppia”, e non ha senso studiarli individualmente!”, proseguono gli organizzatori.

Sarà un’occasione anche per ribadire l’importanza della danza di coppia nella vita di chi lo pratica, specialmente in questo difficile periodo di distanza, diffidenza e solitudine legato all’emergenza Covid 19.

Per Roma, la location della Manifestazione / Flash-Mob sarà Piazza del Popolo. Per tutte le altre città e località italiane, per semplificare l’organizzazione locale, la location sarà la Piazza del Comune/Municipio.

I partecipanti dovranno essere tutti muniti di mascherina  e mantenere la distanza interpersonale minima di un metro. Ognuno porterà con sé un cartello, possibilmente da appendere addosso, con delle frasi simboliche come, ad esempio:

  • siamo fidanzati/sposati/conviventi ma non ci fanno studiare ballo insieme;
  • siamo una coppia nella vita ma non possiamo esserlo nello studio del ballo;
  • io e lei/lui ci baciamo ma non possiamo studiare ballo insieme;
  • io e lui/lei facciamo l’amore ma non ci fanno studiare ballo insieme.

Gli organizzatori, infine, invitano i partecipanti a disporsi “in coppie, uno di fronte all’altro/a, a due metri di distanza. L’immagine che vogliamo dare a chi ci guarda è quella di coppie che si amano e che vogliono abbracciarsi per ballare insieme… ma non possono perché sono obbligati a stare a da due metri di distanza. Sbizzarritevi! ma senza avvicinarvi o toccarvi”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Serie A2 Girone Rosso: GeVi Napoli Basket-Benacquista Latina 90-58

GeVi Napoli Basket: i partenopei battono per 90-58 la Benacquista Latina: Coach Sacripanti: “Molto contento del lavoro fatto, Proviamo a creare la "cantera" napoletana”. Seconda...

Circumvesuviana, soppresse 13 corse: la protesta dei pendolari

L'Eav ha scatenato la protesta degli utenti per la cancellazione di ben tredici corse, proprio nel giorno del ripristino integrale del servizio nella fascia...

Boscoreale, paura nella notte: 3 colpi di pistola contro un’abitazione

Sono stati trovati in totale sei bossoli in via Settetermini a Boscoreale, dove sono intervenuti i carabinieri dopo l'esplosione di alcuni colpi d'arma da...

Renato Zero: ecco l’ultimo cd della trilogia “Zerosettanta”

Renato Zero: ecco Volumeuno (l’ultimo dei tre cd che uno dei re della musica italiana ha realizzato in occasione dei suoi 70 anni). Il...

Calcio Napoli, il richiamo di Gattuso: “Serve buonsenso, troppi senza mascherina”

Il tecnico del Calcio Napoli sui tanti assembramenti in città per onorare la memoria di Maradona: "Dobbiamo fare i bravi, altrimenti ne pagheremo le...