La mela annurca contro il colesterolo cattivo

754
La Mela Annurca Campana: storia e proprietà salutari

Il rischio dell’aumento del colesterolo cattivo (Ldl) è sempre più frequente a causa di diete squilibrate e all’aumento della sedentarietà. La mela annurca può prevenire le malattie cardiovascolari.

La mela annurca contro il colesterolo cattivoLa mela annurca può prevenire l’ipercolesterolemia e lo sviluppo di malattie cardiovascolari. Infatti bisogna partire dalla dieta, evitando i carboidrati raffinati,  grassi animali e idrogenati e soprattutto non abbandonare mai uno stile di vita attivo, spingendoci a fare una sana camminata quotidiana. In questo caso vale un vecchio detto: “una mela al giorno toglie il medico di torno”, l’importante è sapere quale mela scegliere.

I diversi tipi di mela annurca, quale scegliere?

Diversi studi dimostrano che la Melannurca Campana Igp è ottima per combattere il colesterolo cattivo. Questa piccola mela rossa è ricca di polifenoli dagli effetti salutistici: in particolare sono le prociandine che riescono a ridurre notevolmente il colesterolo totale, favorendo l’incremento delle molecole di colesterolo buono HDL.

La mela annurca contro il colesterolo cattivo Il prodotto vanta una filiera produttiva completamente Made in Italy ed è supportato da uno studio svolto dal Dipartimento Chirurgico dell’Università di Modena: i pazienti affetti da ipercolesterolemia di grado lieve e moderato trattati con Melacol hanno evidenziato una riduzione del colesterolo totale (TC) e LDL e una riduzione degli indici di rischio cardiovascolare.

Vediamo cosa sono i polifenoli e perché sono importanti

I polifenoli presenti in natura sono davvero tantissimi: fino ad ora ne sono stati scoperti circa 4.000, ognuno con proprietà benefiche più o meno elevate, ma comunque tutti in grado di attivare nell’organismo reazioni positive. A questa classe di biomolecole fanno parte le procianidine sono molecole potentissime con un ruolo attivo soprattutto nella protezione del sistema cardiovascolare. Ne è ricco il cioccolato, soprattutto quello fondente (almeno all’80%) e le mele annurche  ottime nella lotta contro la caduta dei capelli e contro il colesterolo.

La mela annurca contro il colesterolo cattivo

Le mele sono un concentrato di benessere. Non finiscono di stupire le scoperte scientifiche sulle caratteristiche di questi frutti della terra campana che hanno nella cultivar Annurca Igp una vera e propria regina della Dieta mediterranea. 

E’ una mela molto particolare che non matura sull’albero, ma si coglie acerba in autunno e si lascia maturare anche fino a dicembre nei “melai” dei letti di paglia che ne consentono una accurata ventilazione, e durante la permanenza vengono girate a mano per la maturazione rossa.

Questa tipologia di mele è caratterizzata dalla più elevata concentrazione di procianidine oligomeriche , che hanno proprietà benefiche e terapeutiche. La raccolta avviene in autunno ed il suo consumo si protrae fino all’estate. Per questo la mela annurca è stata definita un alimento nutraceutico, perchè contiene nutrienti con effetti benefici antiossidanti, ottime per la salute delle cellule e soprattutto sono anticolesterolo.

La mela annurca contro il colesterolo cattivo

Proprietà benefiche e nutrienti della mela annurca

  • La mela annurca è inoltre caratterizzata da un alto contenuto di acqua, circa l’84%
  • è ricca di vitamine, soprattutto A, B, C e PP, acido malico, acido ossalico, ma anche diversi minerali, in primis potassio, calcio, magnesio, manganese, ferro e fosforo, mentre è povera di sodio
  • Presenta fibre nella buccia, pectine
  • Ha un elevato potere antiossidante, utile quindi a mantenere in salute organi e tessuti contrastando efficacemente l’invecchiamento cellulare, e a proteggere l’apparato cardiovascolare.
  • Contiene acido oassalico molto utile per la salute della bocca e dei denti
  • Il ferro ed il potassio sono presenti in buone quantità, Sali minerali utili per rafforzare i muscoli e sostenere la loro funzionalità
  • Il consumo regolare favorisce la diuresi e l’eliminazione dei calcoli renali
  • E’ ricca di Vitamina A molto utile per la salute degli occhi, proteggendoli dai danni derivanti da diverse malattie, come la maculopatia degenerativa
  • E’ ricca di Vitamina C, che potenzia le difese immunitarie, proteggendo il nostro organismo dalle infezioni, in primis influenza e raffreddore.
  • E’ indicata per chi soffre di eccessiva acidità gastrica o problemi di reflusso gastroesofageo
  • Consumata cruda, ha proprietà astringenti, risultando pertanto utile in caso di diarrea.
  • Se mangiata cotta, ha proprietà opposte, ovvero risulta lassativa, quindi utile in caso di stitichezza