Il collagene, una proteina preziosa. Cosa sapere e consigli utili

979
Il collagene, rappresenta la proteina più abbondante del tessuto connettivo, circa l’80% e si forma durante i processi di crescita dei tessuti.

Il collagene, rappresenta la proteina più abbondante del tessuto connettivo, circa l’80% e si forma durante i processi di crescita dei tessuti. E’ preziosa per la salute del corpo e combatte l’invecchiamento cutaneo. Ecco cosa sapere e consigli utili.

La parola collagene deriva dal Greco che  significa produrre colla, ossia rappresenta il collante che tiene uniti insieme tutti i tessuti connettivi del nostro corpo come: la pelle, i legamenti, i tendini, i muscoli, le cartilagini e le ossa.  E’ presente in diversi compartimenti tessutali e la sua carenza è dovuta al diminuito ciclo metabolico della molecola, che comporta un invecchiamento precoce della pelle, fragilità delle unghie, indebolimento delle ossa e caduta dei capelli.

Il collagene, rappresenta la proteina più abbondante del tessuto connettivo, circa l’80% e si forma durante i processi di crescita dei tessuti.

Vediamo l’importanza del collagene nei tessuti del nostro organismo

  • Il collagene forma nella matrice dell’osso, una struttura deputata al deposito dei Sali minerali (densità ossea) che ne conferisce forza e rigidità
  • Nutre la rigenerazione delle cellule, attraverso la formazione di tendini, fibre e legamenti, ma con l’avanzamento dell’età, le ossa iniziano a perdere il loro equilibrio naturale
  • Stimolano la crescita delle cellule cartilaginee
  • Viene utilizzato dai follicoli capillari per produrre cheratina, la salute del capello favorendo idratazione della struttura
  • E’ la proteina della pelle e delle unghie insieme all’elastina ed aiuta a favorire l’idratazione e la tonicità della pelle riducendo al minimo la formazione delle rughe e delle macchie scure.

Il collagene, rappresenta la proteina più abbondante del tessuto connettivo, circa l’80% e si forma durante i processi di crescita dei tessuti.

I nemici del ‘collagene’

I fattori che possono ridurre la produzione di collagene nell’organismo sono diversi tra cui: il fumo,  il consumo regolare di alcool, il caffè, l’inquinamento ambientale, i farmaci debilitanti.

Come reintegrare la proteina?

Reintegrare quotidianamente il collagene è fondamentale per assicurare il benessere dell’intero organismo, che dovrebbe essere circa 1 gr. per ogni 10 kg di massa corporea o attraverso integratori.

Esistono in commercio integratori di origine animale, vegetale e marino. Attraverso un’ alimentazione più accurata è il metodo migliore, che ne assicuri l’ assunzione per via orale per poi essere scomposto nei suoi componenti elementari, gli aminoacidi, necessari all’organismo per ricostituirlo.

Si sente parlare spesso di collagene, magari associato all’acido ialuronico. In effetti sono molto importanti per la pelle, il problema è dopo i 25 anni, quando il suo livello si riduce della media di 1,5 % all’anno, per cui la pelle ne perde densità e tono.

La proteina si assume con la vitamina C, la glicina e la prolina e il rame, che si trovano nei seguenti alimenti:

  • Frutta e verdura, peperoni e fragole, in particolar modo agrumi, limoni e pompelmi ricchi di vitamina C, un antiossidante che ha un ruolo fondamentale nella sua sintesi
  • Salmone, merluzzo, sardine, sgombro, pesce azzurro ricco di Omega 3
  • Carota, pomodoro, frutti di bosco contengono antiossidanti che contrastano i radicali liberi , nemici della produzione di collagene
  • Carne, formaggio, uova, legumi, contengono Lisina, un aminoacido fondamentale per la sintesi
  • Latticini, cavolo, albume d’uovo, asparagi e funghi contengono la Prolina
  • Verdure a foglia verde, frutta secca e cereali, cioccolata fondente sono alimenti ricchi di manganese, un sale minerale che è utile nei processi di rigenerazione cellulare
  • Semi di sesamo, cacao in polvere, anacardi e lenticchie contengono il rame
  • Brodo di carne, carne di maiale, pollo e nella gelatina ed altri alimenti proteici che contengono la glicina
  • Quindi ottime fonti di aminoacidi naturali sono: carne, pollame, pesce, legumi.