Emergenza caldo: Consigli utili per prevenire l’ipertermia

538
Meteo Napoli, il caldo non dà tregua: percepiti 46 gradi

Emergenza caldo: Le temperature salgono e i weekend si preannunciano roventi, ma la voglia di esporsi al sole e di fare dello sport all’aperto è piacevole. Ma attenzione al rischio di ipertermia soprattutto per anziani e bambini. Ecco alcuni consigli utili.

Emergenza caldo: Consigli utili per prevenire l'ipertermiaPer godersi l’estate in sicurezza bisogna fare attenzione al rischio di ipertermia o colpo di calore. Per prevenire ecco alcuni consigli utili sia per gli adulti che per i bambini.
Il Ministero ricorda gli opuscoli con i consigli per affrontare il caldo e l’afa con un occhio particolare  agli anziani, ai bimbi fino ai 3 anni, donne in attesa e animali.

Emergenza caldo: Consigli utili per prevenire l'ipertermiaSeguendo i buoni consigli è possibile evitare il colpo di calore. Normalmente il corpo con il sudore si raffredda e non si surriscalda, ed il sangue circolante subisce solo una piccolissima variazione di temperatura. Questo meccanismo è benefico ma nello stesso tempo la perdita di sudore dev’essere compensata con un’introduzione di sali minerali, che sono gli elementi nutritivi del benessere fisico. Una loro carenza può causare  disidratazione e l’insorgere di patologie gravi o addirittura mortali.

Le popolazioni che risentono maggiormente del caldo

Tra le fasce di popolazione che maggiormente possono risentire delle ondate di caldo estivo vi sono anziani e bambini. I bambini, sono piccoli e devono essere tutelati dal calore perché sudano di meno e la loro temperatura corporea sale da 3 a 5 volte più velocemente rispetto a quella di un adulto, per la presenza di una minore quantità di acqua nelle riserve corporee.

Ecco alcuni consigli utili

Emergenza caldo: Consigli utili per prevenire l'ipertermiaE’ raccomandata bere tantissima acqua o succhi di frutta per garantire un’accurata idratazione giornaliera. Anche gli anziani devono bere spesso e mangiare cibi leggeri e nutrienti evitando ambienti troppo ventilati o con l’aria condizionata. Durante l’estate è facile per loro avere senso di nausea, perdita dell’appetito, disidratazione, affaticamento e  mal di testa ed i soggetti più a rischio sono quelli che hanno patologie metaboliche

Come limitare i disagi durante le giornate di emergenza caldo

  • Bere molta acqua, circa 2 litri al giorno ai bambini o della frutta ricca di Sali minerali per reintegrare quelli persi con la sudorazione. Ottima la frutta come l’anguria, il melone, la pesca e limone
  • Evitare di indossare abiti con fibre sintetiche , prediligere indumenti leggeri, di colore bianco, non aderenti con cotone e lino
  • Quando si fanno camminate al sole usare cappello di cotone
  • Mangiare poco e spesso cibi leggeri e poco conditi
  • Attenzione alle bevande troppo fredde o ai gelati, stemperare in bocca prima di deglutire per evitare uno shock termico
  • Evitare di fare attività sportiva durante le ore più calde
  • Anche durante la gravidanza occorre bere correttamente ed adeguatamente perché aiuta a mantenere costante la temperatura corporea favorendo un costante raffreddamento del corpo. Mantenendo il corpo in uno stato di idratazione costante si contribuisce a ridurre il mal di testa tipico della gravidanza.