Rapina all’ufficio postale di Salerno. Proseguono le indagini

1074
Rapina all'ufficio postale di Salerno. In corso le ricerche del rapinatore

Sono ancora in corso le ricerche del rapinatore che ieri mattina nell’ufficio postale di Fuorni, a Salerno. Ecco gli aggiornamenti.

La Polizia di Stato sta ricostruendo le dinamiche della rapina avvenuta ieri mattina nell’ufficio postale di Fuorni, a Salerno grazie anche alle telecamere di videosorveglianza. Il rapinatore secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori (sul posto anche gli agenti delle Volanti agli ordini del vicequestore Rossana Trimarco) avrebbe parcheggiato il suo motorino proprio dinanzi a all’ingresso dell’ufficio postale e sarebbe entrato disarmato. Rapina all'ufficio postale di Salerno. In corso le ricerche del rapinatoreAvrebbe dunque scavalcato il bancone e si sarebbe scagliato contro una cassiera portando via un bottino di poco inferiore ai quattromila euro. Quindi, una volta afferrato il denaro, sarebbe corso fuori, prendendo lo scooter e allontanandosi velocemente. Mentre un’altra versione dei fatti racconta invece che il rapinatore, è entrato a volto scoperto, con una pistola giocattolo e minacciando gli impiegati si è fatto consegnare un bottino di 4000 euro. Dopo la fuga a bordo di un liberty.

In seguito all’episodio, la direttrice dell’Ufficio sembrerebbe essere stata colta da un malore. Sul posto si sono recati repentinamente i volontari del Vo.P.I, che hanno provveduto a prestare alla donna i soccorsi necessari. L’intera zona dovrebbe essere videosorvegliata, anche i locali dell’ufficio postale. Rapina all'ufficio postale di Salerno. In corso le ricerche del rapinatoreSaranno forse proprio le riprese delle telecamere di sicurezza a confermare i fatti agli uomini della Squadra mobile (agli ordini dei vicequestori Lorena Cicciotti e Beniamino Fiorillo) a chiudere il cerchio intorno al responsabile della rapina messa a segno ieri mattina a Fuorni. L’uomo potrebbe non avere un complice. Almeno questa sarebbe una delle ipotesi investigative in quanto sarebbe stato visto allontanarsi subito dopo il colpo con uno scooter, da solo. Potrebbe essere stato il gesto di un disperato, un’altra ipotesi che gli inquirenti non escludono. A distrarre gli impiegati ed alcuni utenti che erano all’interno dell’ufficio, sarebbe stato anche il malore della direttrice. Un malore dovuto allo spavento, secondo i volontari del Vopi di Pontecagnano immediatamente accorsi sul posto. Infatti la donna, una volta ripresi i sensi, non è neanche stata ospedalizzata.