Morta per un arresto cardiaco a 6 anni, tragedia nel Salernitano

2219

La bambina è stata colpita da un arresto cardiaco alle prime luci dell’alba. Inutili sono stati i soccorsi pur tempestivi. Annullati gli eventi natalizi a Baronissi.

Gli attimi che hanno spento la vita della piccola Oriana, morta per un arresto cardiaco a soli 6 anni, devono essere stati interminabili per i suoi genitori. Ma allo stesso tempo sono volati via in un attimo. Come lei. Senza la quale adesso Michele Portanova e Anna Rizzo, originari di Pellezzano, ma che si sono poi trasferiti, una volta sposati, a Baronissi, in provincia di Salerno, dovranno provare ad andare avanti.

Inutile è stato anche l’intervento immediato dell’ambulanza SAUT Solidarietà di Fisciano, e dei soccorritori della Croce Bianca di Salerno, che hanno praticato sulla piccola le necessarie manovre di rianimazione.

La tragedia della piccola Oriana e della sua famiglia ha colpito all’alba di mercoledì (erano circa le 7) l’intera comunità del salernitano. Tanto che lo stesso sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, per rispetto e in memoria della bambina morta per un arresto cardiaco, ha deciso di annullare tutti gli eventi natalizi dei giorni scorsi in segno di lutto. “Piangiamo la tragica improvvisa scomparsa di Oriana, la bimba di sei anni volata in Paradiso questa mattina. Esprimiamo alla mamma, al papà e a tutta la famiglia il più profondo cordoglio nostro personale e della intera comunità di Baronissi, colpita da questo drammatico fatto. Tutti gli eventi relativi alle festività, previsti per oggi (ieri ndr), sono annullati”.

I funerali si sono tenuti ieri mattina nella chiesa di S.Agnese a Sava, mentre la piccola è stata tumulata nel cimitero di Coperchia a Pellezzano. Paese originario della famiglia e in cui vivono i nonni.