24-10-20 | 14:01

‘Isoliamoci’, il progetto di pontili galleggianti sul lungomare di Napoli [FOTO]

Home Attualità 'Isoliamoci', il progetto di pontili galleggianti sul lungomare di Napoli
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Ultime notizie Benevento: 14enne si spara con pistola del padre

Benevento news:  14enne si spara con la pistola del padre, è grave Si esclude il gesto volontario, sarebbe stato un incidente. Un quattordicenne di Vallata,...
5a9fa1d6595dda5678b20c716ed74260?s=120&d=mm&r=g
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

“Isoliamoci…a Mappatella Beach”: Paolo Di Martino e Barbara Visconti, due architetti partenopei, disegnano un isola composta da pontili galleggianti sul lungomare di Napoli direttamente sul mare, in assoluta sicurezza. [FOTO]

“Isoliamoci” è un isola sicura che affaccia sul golfo di Napoli. È il progetto sociale, stagionale, creato da due architetti partenopei, Paolo Di Martino e Barbara Visconti, che hanno disegnato un isola composta da pontili galleggianti sul lungomare di Napoli, che offre spazi relax, a contatto diretto con il mare, in assoluta sicurezza.

'Isoliamoci', il progetto di pontili galleggianti sul lungomare di Napoli [FOTO]
Model
Isoliamoci… a Mappatella Beach”spiegano i due architetti- è uno sbocco sul mare, che dà la possibilità a tanti napoletani o turisti di poter vivere la città anche con i piedi a mollo”. 

L’idea nasce dalla combinazione di due necessità, la prima quella di riconsegnare il mare ai napoletani e la seconda quella di farlo in totale sicurezza, rispettando le distanze sociali imposte a causa del Covid- 19.

'Isoliamoci', il progetto di pontili galleggianti sul lungomare di Napoli [FOTO]
disegno progetto
Dopo questi due mesi di “quarantena”– dicono i due professionisti – si è rafforzata maggiormente la necessità di libertà e di vivere all’aria aperta, concetto che si sposa appieno con quello di vivere il mare. Così il nostro stare a casa ha ispirato il progetto,  la nostra isola di relax, che dà la possibilità di godere  del panorama potendosi fare il bagno in tutta sicurezza”. 

L’idea è semplice, si tratta di un pontile stagionale costituito con un sistema modulare di elementi galleggianti che consente un’accessibilità controllata e gestita in modo da creare flussi di utilizzo protetti e distinti,  senza perdere il concetto di muoversi in piena libertà.

'Isoliamoci', il progetto di pontili galleggianti sul lungomare di Napoli [FOTO]
molo canoe
Abbiamo pensato – dicono gli architetti – di collocare l’approdo alla Rotonda Diaz, da cui si accede, in quanto luogo storico per antonomasia nella stagione estiva, con la sottostante spiaggia più conosciuta per i napoletani come: “Mappatella beach”. Il sistema prosegue perimetrando la scogliera ed aprendosi da ambo i lati verso il mare con 12 pontili sui quali sono ancorate le zattere attrezzate,  con circa 800 lettini, 400 ombrelloni e 300 scalette di accesso al mare, da cui godere del panorama mozzafiato, che la città ci offre”.'Isoliamoci', il progetto di pontili galleggianti sul lungomare di Napoli [FOTO]

“Lungo i percorsi – spiegano ancora Visconti e Di Martino – sono previsti dei gazebo mobili adibiti a funzioni di accoglienza. Il pontile crea un importante landmark in grado di generare un notevole indotto economico in diversi settori a partire dai lavoratori stagionali fino alle attività commerciali e ricettive limitrofe. Il progetto ha un ottima fattibilità poiché non invasivo ed adattabile a diverse tipologie di costa in quanto i pontili assemblati vengono ancorati al fondo tramite corpi morti e possono facilmente essere rimossi”.

I due professionisti, mettono a disposizione il progetto affinché l’amministrazione pubblica o un privato lo possa realizzare. Il mare è un bene democratico, è di tutti, riconsegniamolo ai suoi cittadini.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Questa notte torna l’ora solare: lancette indietro di un’ora

Torna l'ora solare: alle 3 dovremo ricordarci di mettere le lancette degli orologi indietro di 60 minuti. La notte tra sabato 24 e domenica 25...

Benevento-Napoli, probabili formazioni e dove vederla in streaming e tv

Benevento-Napoli vede il ritorno in campo della formazione allenata da Rino Gattuso dopo l'inattesa sconfitta subita in Europa League: ecco tutti i modi per...

Guerriglia a Napoli contro il lockdown: arrestati due pregiudicati

Cronaca di Napoli: il primo bilancio della notte di guerriglia parla di quattro Carabinieri feriti e diversi poliziotti contusi. Aggredita la troupe di Sky...

Lockdown in Campania, l’ordinanza tra lunedì e martedì: chi chiude e chi no

Attesa per l'inizio della prossima settimana l'ordinanza firmata dal governatore De Luca, che ripristinerà il lockdown in Campania: ecco tutte le chiusure. Dovrebbe essere firmata...

Acerra, sequestrata un’autocarrozzeria abusiva: due denunce

Acerra: gli agenti del locale Commissariato e personale della Polizia Metropolitana hanno sequestrato un’autocarrozzeria abusiva. Gli agenti del Commissariato di Acerra e personale della Polizia...