venerdì, Maggio 24, 2024

POMPEII THEATRUM MUNDI 2023: al via il 16 giugno prossimo con Clitennestra

- Advertisement -

Notizie più lette

Carlo Farina
Carlo Farinahttps://www.2anews.it
Carlo Farina - cura la pagina della cultura, arte con particolare attenzione agli eventi del Teatro San Carlo, laureato in Beni culturali, giornalista.

Presentata la sesta edizione della rassegna estiva del Teatro di Napoli – Teatro Nazionale POMPEII THEATRUM MUNDI 2023: un programma di testi classici che tra il 16 giugno e il 16 luglio prossimi verrà presentato al pubblico in 8 sere d’estate in uno dei posti più belli del mondo.

La rassegna estiva POMPEII THEATRUM MUNDI 2023 è salva: la sesta edizione della fortunata e prestigiosa rassegna estiva si farà, dopo la clamorosa conferenza stampa del 19 aprile, nella quale il direttore del Teatro di Napoli-Teatro Nazionale Roberto Andò, comunicò la sconcertante notizia che vedeva annullata l’edizione 2023, per mancanza di fondi.

Con un finanziamento straordinario del Ministero della Cultura di 500.000 euro, la nuova edizione 2023 della manifestazione prenderà il via il 16 giugno prossimo, presentando al Teatro Grande del Parco Archeologico di Pompei fino al 16 luglio i quattro consueti spettacoli a firma di importanti registi e artisti della scena nazionale e internazionale, ognuno replicato due sere, sempre con inizio alle 21, quando la magia della sera cala sul sito avvolgendolo in un’atmosfera di rara e incomparabile bellezza.

Alla nuova conferenza di questo pomeriggio, giovedì 25 maggio, erano presenti il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, il presidente del Teatro di Napoli-Teatro Nazionale Luciano Cannito, il direttore generale del Parco Archeologico di Pompei Gabriel Zuchtriegel e il direttore del Teatro di Napoli-Teatro Nazionale Roberto Andò, inoltre era presente in sala anche l’attrice Isabella Ragonese protagonista della Clitennestra di Colm Tóibín, che aprirà la rassegna citata. Interventi e saluti video sono stati inviati da Lina Sastri, Federico Tiezzi, Giuliano Peparini, Colm Tóibín, Marina Valensise. 

POMPEII THEATRUM MUNDI 2023: al via il 16 giugno prossimo con Clitennestra
Roberto Andò

Si parte dunque venerdì 16 giugno con la prima assoluta di CLITENNESTRA con la regia di Roberto Andò, che il regista ha tratto dal romanzo del 2017 dello scrittore irlandese Colm Toíbín, La casa dei nomi, con protagonista, nel ruolo di Clitennestra, Isabella Ragonese. E’ la storia d’una madre che fa del desiderio di vendetta l’unica, dolorosa, ragione della propria vita.

Una produzione Teatro di Napoli – Teatro Nazionale, Fondazione Campania dei Festival. Lo spettacolo replicherà sabato 17 giugno sempre alle 21.00. Il secondo spettacolo in programma venerdì 23 giugno con replica sabato 24, è NOZZE DI SANGUE, di Federico GarcíaLorca con l’adattamento e la regia del maestro Lluís Pasqual e protagonista Lina Sastri.

Il regista spagnolo rilegge il capolavoro del poeta andaluso accentuandone l’aspetto poetico, abbandonando ogni naturalismo e concepisce lo spettacolo come una contaminazione tra prosa, danza e canto, doti di una straordinaria attrice qual è Lina Sastri. La produzione è del Teatro di Napoli – Teatro Nazionale, Teatro Stabile di Catania, Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale, Teatro Biondo Palermo. 

Il terzo spettacolo in programma sabato 1 luglio, con replica domenica 2 è MEDEA di Euripide nella traduzione Massimo Fusillo e la regia di Federico Tiezzi, con Laura Marinoni protagonista nel ruolo di Medea. Il regista Federico Tiezzi, dopo Ifigenia in Aulide nel 2015 si confronta oggi con la Medea di Euripide, personaggio controverso della mitologia, donna passionaria e invincibile, che esprime i lati più bui, sommersi e nascosti della personalità umana.

Una produzione INDA – Istituto Nazionale del Dramma Antico. Cast completo e crediti di locandina nella scheda allegata. Concluderà la rassegna, sabato 15 luglio sempre alle 21.00, con replica domenica 16, ULISSE, L’ULTIMA ODISSEA…, da Omero nella traduzione di Giuliano Peparini e Francesco Morosi con Giuseppe Sartori. La regia è di Giuliano Peparini. Un racconto epico nel quale – attraverso una inedita fusione di prosa, musica, lirica, danza, performance, quadri scenici e giochi di luce che attualizza l’intuizione greca alla base di quello che molti secoli dopo sarebbe stato definito “teatro totale” – Omeroracconta a Ulisse le dodici tappe più significative della sua Odissea.

Il DNA artistico del regista Giuliano Peparini, la sua reputazione, originalità e successo, rimangono la chiave di questa creazione originale. Sul palco la musica del gruppo di ispirazione folk-rock Reuben and the Dark, la danza contemporanea e il teatro dialogano in modo fluido, restando al servizio del testo classico originale di Omero, indossato dagli attori della Compagnia Inda. Una produzione INDA – Istituto Nazionale del Dramma Antico. 

A conferma del felice rapporto di collaborazione tra il Teatro Nazionale di Napoli e il Parco Archeologico di Pompei, si inserisce anche il programma della seconda edizione del progetto, Sogno di volare, volto a coinvolgere i ragazzi e le scuole del territorio e a stabilire un legame concreto con il patrimonio culturale di appartenenza, attraverso l’arte e il teatro.

Il progetto triennale, affidato alla cura e direzione del regista Marco Martinelli, dedicato al commediografo greco Aristofane, dopo l’allestimento di Uccelli lo scorso anno, propone per la seconda edizione la messa in scena di Acarnesi Stop the war!riscrittura della commedia di Aristofane, che andrà in scena i prossimi sabato 27 e domenica 28 maggio al Teatro Grande, con protagonisti 120 studenti/attori delle scuole del territorio vesuviano, regia di Marco Martinelli, musiche di Ambrogio Sparagnae disegno luci di Vincent Longuemare.

Un grande progetto che vede ancora una volta coinvolto uno dei luoghi più belli e suggestivi al mondo quale è il Teatro Grande di Pompei, una scenografia all’aperto naturale che da cinque anni ha sempre registrato un enorme affluenza di pubblico, con spettacoli belli, interessanti ed emozionanti.

Anche questa edizione non fa eccezione, e con i titoli e gli artisti che ho già menzionato precedentemente, sarà senza dubbio un grande successo con una soddisfazione in più: quella di essere riusciti ad evitare l’annullamento della stessa in pochissimo tempo e con estrema abilità. 

POMPEII THEATRUM MUNDI 2023

16 giugno > 16 luglio 2023

Teatro Grande Parco Archeologico di Pompei

Orario inizio rappresentazioni: 21.00

Per l’acquisto, le offerte e le modalità d’ingresso agli spettacoli consultare il sito:

www.teatrodinapoli.it | biglietteria: tel. 081.5513396 | e.mail: biglietteria@teatrodinapoli.it

info : www.pompeiisites.org.

 

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie