Vincenzo De Luca a Radio CRC: “Navigator? Dei nullafacenti”

236
Vincenzo De Luca a Radio CRC: “Navigator? Dei nullafacenti”

Vincenzo De Luca: intervenuto a Barba & Capelli su Radio CRC, il governatore della Campania è tornato sulla questione dei Navigator ed altri temi.

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto Vincenzo De Luca, Governatore della Regione Campania. Tema sempre d’attualità è quello dei vincitori del concorso per Navigator, in protesta da mesi a causa della mancata assunzione.

De Luca è ancora una volta durissimo sull’argomento: “Navigator? Queste persone che hanno fatto una selezione nazionale non hanno fatto un concorso pubblico che prevede un test -attacca De Luca- Considero quella dei navigator una buffonata: non hanno superato un concorso per un pubblico impiego, ma sono persone selezionate da Anpal. Sono consulenti, non assunti. Tra quelli che si dicono navigator sono liberi professionisti: questo risulterebbe un passatempo. Persone che prendono 2500 euro al mese per non fare nulla.Vincenzo De Luca a Radio CRC: “Navigator? Dei nullafacenti” La Regione non intende chiedere niente: non vuole consulenti inutili. Vadano a parlare con Anpal a chiedere spiegazioni. Con la Regione non si è concordato nulla. Il precedente Governo ha fatto un’opera di pura demagogia. Non c’è bisogno di nessun assistenza tecnica all’interno dei nostri uffici. Ci saranno tantissime persone per bene tra di loro: perché non partecipano al nostro concorso? Facciano i concorsi come tutte le persone normali, invece di queste buffonate. Questa storia è finita: il lavoro nelle risorse pubbliche si ha attraverso i concorsi. Non c’è bisogno di nessun consulente”.

Nella giornata di ieri, sono invece terminate alla Mostra d’Oltremare le preselettive per le prime 2000 assunzioni del Piano Lavoro della Regione Campania: “Concorsone? Abbiamo concluso la prima prova di selezione -prosegue il governatore- Hanno partecipato 142.500 partecipanti. Un esercito. Quello che abbiamo fatto è stato un miracolo. Il concorso per i centri dell’impiego partirà verso fine settembre. Un evento di tale portata non si vedeva da decenni”.

De Luca sul litorale domitio-flegreo: “Vogliamo che diventi la Romagna del Sud”

Sul progetto per il litorale domitio-flegreo, De Luca sottolinea invece la volontà per cui “diventi un luogo turistico a tutti gli effetti, divenendo la Romagna del Sud. Il nostro obiettivo è dare lavoro a decine di migliaia di giovani dell’area casertana. Abbiamo coinvolto decine di associazioni del territorio, così da rilanciare tutto il litorale flegreo-domitio. Abbiamo tutte le condizioni per creare una stagione di sviluppo. Bisogna definire le reti delle infrastrutture della mobilità e azioni di bonifica. Vogliamo risolvere definitivamente le problematiche della Campania. Il progetto Bandiera Blu è stato finanziato da noi. Sono in corso i lavori di potenziamento di ben 5 depuratori. Dobbiamo solo far attenzione a non farci male con le nostre mani”.

Sui tanti roghi degli ultimi tempi in Campania (tra cui quello sul monte Saretto a Sarno), De Luca sta spiegando da molto che “la terra dei fuochi, attualmente, non è Caserta nord, ma è il nord Italia. Anche rispetto ai roghi c’è una responsabilità esclusiva del Ministero dell’interno. Il controllo del territorio devono farlo Carabinieri, Polizia e Guardia di Finanza”.Vincenzo De Luca a Radio CRC: “Navigator? Dei nullafacenti” Infine sui trasporti: “Abbiamo immaginato un asse di collegamento che può diventare una vera e propria metropolitana. Prevediamo nuove stazioni ferroviarie e nuove reti autostradali. E’ evidente che risolvere il problema della mobilità è la precondizione per risollevare un territorio. Quello che mi interessa è riuscire, entro l’anno, a portare a termine 10 di questi progetti. Si può aprire una bella stagione di sviluppo. Circumvesuviana? Rinnoviamo tutto il trasporto pubblico su gomma e su ferro. Non si rinnovavano treni da oltre 20 anni. Abbiamo fatto un lavoro gigantesco. Complessivamente -conclude il governatore della Campania- acquistiamo 54 nuovi treni per EAV. Già 24 treni sono in funzione. Uno dei problemi principali della Regione e cioè il trasporto pubblico, sta avendo la sua risoluzione”.