Sicurezza, è scontro de Magistris-Salvini: “mandi più agenti”, “la smetta di coccolare i clandestini”

363
De Magistris-Salvini, continua lo scontro sul tema sicurezza

De Magistris-Salvini, lo scontro prosegue dopo la delibera sui migranti firmata ieri. Mentre il vicepremier annuncia il suo arrivo in città alla fine della settimana.

De Magistris-Salvini | “Chi ha compiuto questo gesto vile e criminale non e’ napoletano e non ama Napoli e va espulso da una citta’ che accoglie”. Cosi’ il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ribadisce la solidarieta’ al maestro pizzaiolo Gino Sorbillo, che la notte scorsa si e’ visto colpire da una bomba nel locale storico di via dei Tribunali. “A Sorbillo vorrei esprimere la vicinanza di tutti i Napoletani – aggiunge de Masgistris – che mi hanno chiamato in queste ore per organizzare manifestazioni e iniziative che testimonino la parte sana di questa citta’. E sicuramente organizzeremo qualcosa, perche’ questo messaggio non puo’ passare e non passera’”.

Stiamo ancora aspettando le forze in piu’ che il ministro dell’Interno Salvini ha promesso. Vedo in giro carabinieri, polizia e guardia di finanza, ma sono sempre gli stessi”, ribadisce, rispondendo ai cronisti che chiedono se siano arrivati i rinforzi promessi in occasione dei comitati per l’ordine e la sicurezza pubblica a Napoli presieduti dal ministro Salvini a Napoli. “Lo abbiamo visto in ben due occasioni fare questi annunci roboanti – aggiunge polemicamente il sindaco – che sono sempre piu’ roboanti. Io ringrazio le forze dell’ordine e la magistratura per tutti gli sforzi che fanno e a loro chiedo che le indagini su certi episodi siano piu’ celeri”.

“A breve, facendo scorrere la graduatoria – annuncia poi il sindaco – potremo assumere nuovi vigili urbani. Ne erano previsti un centinaio, ma alcuni nel tempo hanno preferito altre strade. Siamo arrivati a selezionarne 56 anche se effettivi ne entreranno 42″. Le destinazioni per le nuove forze nel corpo di polizia metropolitano saranno verso le periferie della citta’. “Saranno comunque 6 unita’ in azione”, conclude de Magistris.

La risposta del ministro dell’Interno

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini sara’ venerdi’ nel Napoletano. “Rispondo a de Magistris – ha detto in una nota – con i fatti e non con le parole: Napoli potra’ assumere piu’ personale della polizia locale, sta gia’ beneficiando di rinforzi per polizia e carabinieri, ha ottenuto fondi per la videosorveglianza e grazie al decreto sicurezza ha ottenuto maggiori risorse, una norma ad hoc per rottamare i motorini sequestrati e piu’ poteri per ordine pubblico e sgomberi. Evidentemente il sindaco non se ne e’ accorto o non l’ha capito: e’ troppo concentrato a coccolare centri sociali e clandestini”.