Matteo Salvini a CRC: “Povera Napoli, deve sorbire de Magistris ancora due anni”

254
Matteo Salvini a CRC: “Povera Napoli, deve sorbire de Magistris ancora due anni

Matteo Salvini: a Radio CRC il leader leghista attacca il sindaco di Napoli. E dei progetti di legge sul “fine vita” dice: “Stato deve preservare la vita, non distruggerla”.

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto il leader della Lega, Matteo Salvini. L’ex ministro dell’Interno attacca di nuovo il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris: “De Magistris? Non ho capito ancora cosa voglia fare nella vita. E’ candidato a tutto. Mi dispiace per i napoletani, poveretti, che devono sorbirlo ancora per due anni”.

Un tema di attualità riguarda i progetti di legge sul “fine vita”, cui Salvini si dice contrario: “L’eutanasia? La vita è sacra e lo Stato deve aiutare le famiglie a vivere sempre meglio e a soffrire sempre meno. Voteremo contro al suicidio di Stato e tutte le idee che mettano al centro lo Stato su un argomento così delicato come quello della vita”.

Salvini sul premier Conte: “Come cambiano le persone…”

Dopo il “ribaltone” estivo, Salvini continua ad attaccare il Governo M5S-PD e il premier Giuseppe Conte: “Avrei preferito fare la manovra economica, invece tutti gli altri hanno preferito stare attaccati alla poltrona. Spero -ha dichiarato il leader del “Carroccio”- che tutte le nuove procedure siano solo fesserie uscite dalla bocca di qualcuno del PD. I 5 Stelle al Governo bloccavano quasi tutto. Se stai più tempo a litigare che a far cose, tanto vale restituire la parola agli elettori. Ieri gli sbarchi sono aumentati del 110% rispetto allo scorso anno. Le Ong sono tornate a trafficare, cosa che quando c’ero io non accadeva. Temi come tasse, sicurezza, giustizia, immigrazione e sbarchi incidono sulla vita quotidiana degli italiani. In merito stanno facendo dichiarazioni folli.Matteo Salvini a CRC: “Povera Napoli, deve sorbire de Magistris ancora due anni" Non è sano tenere in ostaggio un Paese a causa di un Governo che non è d’accordo su nulla. Mi spiace che qualcuno abbia scelto la poltrona. lo stesso Renzi l’ha detto. Abbiamo al Governo un gruppo di traditori, ipocriti, vigliacchi ed incapaci. Io rifarei tutto ciò che ho fatto, senza alcun ripensamento. Conte? Ho finito di stupirmi in politica perché ne ho viste di tutti i colori. Conte si è dimostrato piccolo piccolo, sia umanamente che politicamente. Ha messo il suo interesse personale avanti a tutto. Passare dalla destra alla sinistra, da porti chiusi e porti aperte, dalla flat tax alla tassa sulle merendine. Evidentemente ho sbagliato valutazione al tempo: gli sto parecchio antipatico. Come cambiano le persone… ”.

Salvini sulle Regionali 2020 in Campania: “Al lavoro per squadra e programma”

Salvini ne ha anche per il governatore Vincenzo De Luca, anticipando inoltre che la Lega sta lavorando al programma per le elezioni regionali dell’anno prossimo in Campania: “De Luca? Non è affatto il leghista del Sud. La questione rifiuti, ad esempio, al Nord non esiste. In Regione Campania c’è qualcuno che il proprio mestiere non lo fa. Chiedete al signor De Luca dove sono finiti i progetti per il trasporto. Non è possibile che la camorra gravi sulle spalle dei campani. Stiamo lavorando alla squadra, al programma e come dare un cambio alla Regione Campania per i prossimi 10 anni”.