De Magistris a Radio CRC: “Spogliatoi San Paolo? Competenza regionale”

256
De Magistris a Radio CRC: “Spogliatoi San Paolo? Competenza regionale”

Luigi de Magistris: il sindaco di Napoli è intervenuto a Radio CRC, parlando della questione spogliatoi dello stadio San Paolo e anche di altri temi d’attualità.

In diretta a ‘Barba&Capelli’, trasmissione di Corrado Gabriele in onda su Radio CRC, è intervenuto Luigi De Magistris, sindaco di Napoli. Tema caldo è innanzitutto quello degli spogliatoi dello stadio San Paolo, la cui ristrutturazione è al centro delle polemiche dopo il comunicato di ieri sera da parte dell’allenatore del Calcio Napoli, Carlo Ancelotti. Il sindaco sottolinea che la questione “è competenza delle Universiadi. Basile si è preso l’impegno: entro sabato sarà messo in regola. Questo mette in evidenza le competenze: lo Stadio è sotto l’amministrazione del Comune, lo spogliatoio, invece, è sempre stato competenza della Regione. Questo è un tema che riguarda Basile, De Luca e De Laurentiis”.

Il primo cittadino partenopeo si è poi espresso sul neonato Governo M5S-Pd, sottolineando il passo indietro della Lega di Matteo Salvini sia stato decisivo in tal senso: “Governo? Credo che Salvini si sia messo nell’angolo. E’ un caso raro di suicidio politico -attacca de Magistris- Non c’è un merito di questo Governo nel mettere nell’angolo Salvini. Il PD e Renzi sono stati i principali aggregatori del M5S, che ne escono sconfitti dall’alleanza Di Maio-Salvini. Già da oggi prenderò molti contatti con i ministri. Mi auguro non ci sia un rallentamento, o addirittura un annullamento di tutto ciò che è stato fatto. PD-M5S? Di fronte questo trasformismo politico, non abbiamo mai perso coerenza e credibilità”.De Magistris a Radio CRC: “Spogliatoi San Paolo? Competenza regionale” L’attenzione di de Magistris va anche alle Regionali del 2020: “Non sono così convinto che, a livello locale, ci siano delle alleanze – prosegue de Magistris- Sembrerebbe fantapolitica un M5S che appoggiasse il Presidente De Luca. Lavorerò per vedere se ci sono le condizioni per creare una coalizione ampia a livello Regionale, e soprattutto civica, così da sconfiggere la destra salviniana e, dall’altra, porre un’alternativa a De Luca”.

D’attualità anche il tema dei rifiuti, vista la chiusura del termovalorizzatore di Acerra, e dei parchi cittadini: “Molte delle notizie che si trovano sui giornali -sottolinea de Magistris- servono per intossicare una giornata ed incentivare delle lotte interne. Certe volte è davvero sconcertate leggere l’attacco mirato ad un’amministrazione. Io faccio 18 ore al giorno il Sindaco, amo molto stare tra la gente, a differenza di Barbagallo. So che la Città, in questo momento, non è ancora scivolata in una crisi di rifiuti senza precedenti. Questa città, nel 2021, consoliderà il suo prestigio a livello di servizi. Se Barbagallo passasse una giornata con me, potrebbe fare unicamente i selfie.De Magistris a Radio CRC: “Spogliatoi San Paolo? Competenza regionale” I Parchi? Abbiamo attraversato eventi atmosferici difficili da gestire, quindi le strutture non possono essere aperte nel giro di un paio di giorno. Nelle prossime settimane partirà la più grande forestazione della Città, investendo 20 milioni di euro. Tutti i parchi, in due anni saranno un fiore all’occhiello della nostra città: i soldi ci sono. Sul piano dei rifiuti, si è registrata una cooperazione senza precedenti.

Dover sistemare 80mila tonnellate è un’impresa quasi impossibile. Per poter far funzionare questo piano, c’è bisogno di cooperazione tra tutti i Comuni. Non si è voluta creare nessuna discarica. I siti sono siti di allocazione temporanea. Agli affaristi, ai criminali, conviene la crisi. Se tutto va come deve andare -conclude il sindaco di Napoli- anche le criticità possono rientrare nell’ordinarietà“.