Comune di Napoli: approvata manovra di assestamento di bilancio

184
Comune di Napoli: approvata manovra di assestamento di bilancio

Comune di Napoli: approvata dal Consiglio comunale la manovra di assestamento di bilancio. Risorse per 16 milioni (da impiegare per maggiori servizi su welfare, ambiente e scuole).

Il Consiglio comunale di Napoli ha approvato la manovra di assestamento di bilancio con 23 voti favorevoli e 3 astensioni. La manovra è stata illustrata dall’assessore Enrico Panini. La manovra, ha spiegato Panini, che prevede risorse per 16 milioni di euro, ottenuti grazie a maggiori entrate dalla Tari, dalla tariffa sulla pubblicità e dalla tassa di soggiorno: tali fondi verranno impiegati per maggiori servizi su welfare, ambiente e scuola.

Panini ha illustrato i punti principali della delibera 371/2019, dai quali emerge, tra l’altro, che il patrimonio riveste un ruolo centrale per il recupero del disavanzo entro il 2021. Tra le cifre più significative ne compare una dall’alto valore simbolico, come quella destinata all’interpretariato Lis in Consiglio comunale, ma anche le spese per attrezzature nelle scuole. Illustrato inoltre l’importo dei debiti fuori bilancio. Confermato, infine, un utilizzo contenuto del fondo di riserva, lo stesso non ha richiesto infatti aggiustamenti, anche rispetto alla situazione delle partecipate.Comune di Napoli: approvata manovra di assestamento di bilancioNel corso della seduta, L’Aula ha esaminato due mozioni. La prima presentata dalla commissione Ambiente e illustrata dal presidente Marco Gaudini, che ha spiegato di aver condiviso il documento con l’intera commissione, impegna il Sindaco e l’Amministrazione comunale a prevedere le risorse necessarie per dotare l’Unità Operativa Tutela Ambientale di mezzi adeguati per lo svolgimento delle molteplici, complesse e delicate attività istituzionali che è chiamata ad adempiere. Dopo il parere favorevole dell’amministrazione e una successiva modifica, la mozione è stata approvata all’unanimità.Comune di Napoli: approvata manovra di assestamento di bilancio La seconda mozione, presentata dal gruppo Napoli in Comune a Sinistra e illustrata dalla consigliera Galiero, impegna l’Amministrazione a recepire i suggerimenti dell’organo di revisione e in particolar modo a monitorare il flusso di cassa per consentire il regolare andamento della spesa corrente e il completamento degli investimenti in corso, ad adottare tutte le misure utili a favorire la capacità di riscossione delle entrate correnti, ad effettuare un’analisi costante delle passività potenziali derivanti dalle cause legali in corso con il relativo adeguamento del Fondo rischi e passività pregresse, a monitorare con costanza l’andamento economico-finanziario degli organismi e società partecipate. La mozione è stata approvata a maggioranza con la contrarietà dei gruppi Movimento 5 Stelle e Partito Democratico.

Un ordine del giorno a firma delle commissioni Personale e Scuola, illustrato dal presidente Felaco, ha inoltre chiesto che l’Amministrazione chieda al Ministero della Funzione pubblica la proroga della validità della graduatoria anche per l’anno 2020-2021, è stato poi approvato all’unanimità.

Infine è stato discusso l’emendamento che ripropone la variazione di bilancio utile ad ottenere il finanziamento dei fondi PAC per la gestione del micronido Savy Lopez della Municipalità 5. L’emendamento è stato approvato a maggioranza con la contrarietà del Movimento 5 Stelle.