Campania, nasce il Garante dei diritti delle persone disabili

1084
Regione Campania: Approvato il bilancio di previsione 2019-21 e la Legge di Stabilità 2019. De Luca:

Il Consiglio regionale ha approvato un testo di legge l’istituzione del Garante regionale dei diritti delle persone disabili.

In Campania nasce il garante regionale dei diritti delle persone disabili. Il Consiglio regionale ha approvato un testo di legge unificato che mette insieme le proposte di Stefano Graziano del Pd e di Luigi Cirillo del Movimento 5 Stelle, per appello nominale, con voto elettronico, a maggioranza, con l’astensione di Forza Italia. Il Garante avrà il compito di assicurare il rispetto della Convenzione Onu sui diritti delle persone disabili, ratificata dall’Italia, con legge, nel 2009.disabili
La Campania è la prima regione d’Italia ad approvare una legge per l’istituzione del Garante dei diritti delle persone disabili.” E’ quanto afferma il consigliere regionale del Movimento 5 stelle, Luigi Cirillo, firmatario della proposta di legge, poi divenuta testo unificato, ed oggi approvato dal Consiglio Regionale della  Campania.
 “È la prima volta che una proposta di legge del Movimento 5 stelle, confluita in un testo unificato, viene approvata in Consiglio regionale – sottolinea Cirillo –  esprimiamo grande soddisfazione perché si tratta di una legge tanto attesa e sentita”. “Abbiamo condotto un importante lavoro durante le audizioni con le associazioni dei disabili per arrivare a un testo che fosse condiviso soprattutto dai diretti destinatari della legge – ricorda Cirillo – e che disciplinasse una figura con compiti e ruoli ben definiti per la salvaguardia dei diritti delle persone disabili”.  “Il Garante regionale si farà promotore di azioni per assicurare il pieno rispetto della dignità e autonomia delle persone con disabilità e programmi per agevolare l’accessibilità ai servizi e all’istruzione – spiega Cirillo – nonché interventi per eliminare tutte le barriere architettoniche e comunicative. Questa legge costituisce un importante segnale di civiltà che il Movimento 5 stelle vuole dare al mondo della disabilità – conclude Cirillo – dando una risposta chiara a chi vede sistematicamente violati i propri diritti e che finalmente troverà nel Garante regionale dei disabili un’adeguata tutela.”
Il garante è eletto tra i candidati in possesso dei requisiti richiesti con apposito bando pubblico, con esperienza documentata almeno triennale nell’ambito delle politiche sociali eed educative, dal Consiglio regionale con la maggioranza dei due terzi dei voti favorevoli nelle prime due votazioni e con la maggioranza semplice nella terza votazione. Il garante resta in carica per l’intera legislatura e non può essere rieletto. Il bando per la presentazione delle domande è pubblicato, a cura del presidente del Consiglio regionale, sul Bollettino ufficiale della Regione Campania entro trenta giorni dall’approvazione della presente legge.