Summit a Roma per rafforzare la DC storica in Italia

1138

Si è svolta una riunione a Roma tra gli esponenti della Democrazia Cristiana per rafforzare ulteriormente la presenza della D.C. storica in Italia. 

Si è svolto a Roma, in Via Rinascimento n. 23 (di fronte al Senato della Repubblica) nel pomeriggio di martedì 18 luglio 2017 il preannunciato incontro tra i vari esponenti democristiani alla ricerca di unità di intenti per favorire il rilancio politico ed operativo della Democrazia Cristiana storica che fu di don Sturzo, De Gasperi e Aldo Moro.
L’invito proposto dall’On. Gianni Fontana (Verona), nella sua qualità di Presidente della Associazione della Democrazia Cristiana è stato accolto positivamente dall’altra componente democristiana che fa capo al friulano Angelo Sandri (Udine – nella foto di copertina), recentemente riconfermato Segretario nazionale D.C. nel corso del XXIII Congresso nazionale svoltosi a Roma nei giorni 8 e 9 luglio 2017, nonché da altre importanti componenti democristiane che fa capo a Gaetano Tropeano (Roma) e Antonio Tracanna (Roma).
In seguito alla celebrazione del XXIII Congresso nazionale della Democrazia Cristiana svoltosi a Roma nei giorni di sabato 8 e di domenica 9 luglio 2017, ha avuto luogo nella mattinata di sabato 18 luglio presso l’Hotel Portamaggiore un importante incontro tra i rappresentanti di tutti gli esponenti riconducibili alla Democrazia Cristiana storica.
Al termine della riunione è stato votato all’unanimità un ordine del giorno presentato da Gianni Fontana, Angelo Sandri, Gaetano Tropeano in cui si rimarca la necessità di promuovere un’azione politico-giuridica tendente a dissipare ogni dubbio sulla esistenza della Democrazia Cristiana storica, titolare del simbolo scudocrociato e di quanto ad esso connesso, e di rivendicare questo diritto alla luce della sentenza della Corte di Cassazione a sezioni unite del dicembre 2010 che con sentenza inappellabile ha in tal senso definitivamente sentenziato.
L’ordine del giorno presentato da Fontana, Sandri e Tropeano prevede la formazione di un coordinamento politico unitario, che amalgami le varie strutture in essere già operanti su tutto il territorio nazionale, sempre alla luce del vigente Statuto della Democrazia Cristiana, ritenuto da tutti punto di riferimento valido ed insostituibile. L’obiettivo finale è quello della celebrazione di un nuovo Congresso unitario straordinario da celebrarsi entro la fine del 2017.
In futuro si darà vita ad una Commissione tecnico-giuridica che possa verificare, con l’ausilio dei vari legali delle parti in campo, la fattibilità operativa, anche sul piano giuridico per evitare qualsiasi ostacolo al percorso unitario che è stato deliberato.
Al termine della riunione l’ordine del giorno presentato da Fontana, Sandri e Tropeano è stato approvato per alzata di mano dall’unanimità dei presenti tra cui registriamo i Consiglieri nazionali Vittorio Adelfi già Presidente DC Campania, Vincenzo D’Onofrio Segretario regionale DC Campania, Alfredo Giacometti e Mario Petrillo, per la Puglia Francesco Lupoli, Per il Lazio Claudio Lozzi e Enzo Mancini, per Liguria Francesco Vitabile.