lunedì, Maggio 23, 2022

Policlinico e Ateneo Vanvitelli: dal 2 gennaio la campagna per il vaccino anti Covid 19

- Advertisement -

Notizie più lette

Luigi Maria Mormone
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Policlinico Federico II e Ateneo Vanvitelli di Napoli: nella giornata di sabato 2 gennaio saranno somministrati 150 dosi di vaccino anti Covid 19.

Partirà il prossimo 2 gennaio la campagna per il vaccino contro il Covid 19 nei Policlinici universitari delle Aziende ospedaliere universitarie Federico II e Luigi Vanvitelli a Napoli: nella prima giornata saranno somministrati 150 vaccini.

I due Policlinici, su indicazione dell’Unità di crisi della Regione Campania, daranno il via alla campagna di somministrazione del vaccino Pfizer che – si sottolinea in una nota- “ha particolari caratteristiche di composizione, conservazione e stoccaggio, tanto che risulta necessaria un’adesione preventiva, onde evitare sprechi”.

I vaccini saranno somministrati presso l’edificio 3 di Cappella Cangiani dove è stato allestito il Centro vaccini vista la presenza di ampi ambulatori e laboratori.Policlinico e Ateneo Vanvitelli: dal 2 gennaio la campagna per il vaccino anti Covid 19È stata necessaria un’intensa attività organizzativa – spiega il direttore generale dell’Azienda Vanvitelli, Luigi Giordanoche è stata avviata da settimane e che è stata svolta sinergicamente con l’Ateneo Vanvitelli“.

Vaccini che – sottolinea il direttore generale del Policlinico Federiciano, Anna Iervolino, sono la migliore arma a nostra disposizione nella battaglia al covid. Bisogna proteggere innanzitutto gli operatori sanitari e coloro che sono impegnati in prima linea. Noi dell’azienda ospedaliera Federico II – aggiunge – siamo pronti per l’avvio della campagna vaccinale con cui vogliamo testimoniare riconoscenza a quanti hanno assicurato un contributo straordinario al servizio sanitario e sottolineare l’importanza della ricerca quale motore per il progresso dell’intera società”.

La campagna per raccogliere le adesioni del personale delle Aziende ospedaliere universitarie era stata avviata settimane fa con l’obiettivo di consentire la somministrazione, e quindi la copertura immunizzante, “a più persone il prima possibile”. Oltre a personale medico e sanitario, hanno aderito molti studenti e specializzandi, “concreto esempio per diffondere e sensibilizzare la cultura della vaccinazione”.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -spot_imgspot_imgspot_img

Ultime Notizie