sabato, Gennaio 28, 2023

Pallanuoto: L’Aktis Acquachiara cede nel finale contro l’Olympic

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

L’Aktis Acquachiara cede nel finale contro l’Olympic: i capitolini s’impongono 15-14. 

Esce dall’acqua con l’amaro in bocca per una sconfitta immeritata l’Aktis Acquachiara che nell’incontro valevole per la nona giornata di andata del girone Sud del campionato di serie A2 perde 15-14 contro l’Olympic Roma che sale così a 16 punti e consolida il quarto posto in classifica.
I padroni di casa possono recriminare sull’esito di una sfida che nel secondo periodo li ha visti toccare il massimo vantaggio sull’8-3 a proprio favore. I biancoazzurri finiscono per pagare a caro prezzo quello che si rivela l’episodio chiave della partita, l’espulsione, durante la pausa di metà partita, con cui i due arbitri sanzionano sia Mario Fiorillo che Walter Fasano.
La squadra, priva del suo condottiero, riesce a condurre le operazioni fino al 13-12 ma alla lunga finisce per accusare il colpo, si disunisce, forza più di una scelta in attacco e subisce, nel finale, la rimonta dei rivali che trovano in Casasola, miglior marcatore dell’incontro con cinque gol, a pari merito con lo scatenato Fabio Angelone, il trascinatore di giornata.
Ogni percorso di crescita passa inesorabilmente da fisiologiche battute d’arresto ma la certezza è quella che capitan Alvino e compagni sapranno fare tesoro dell’esperienza odierna per rinsaldare i numerosi segnali positivi emersi nella sfida con i capitolini, ottimo l’approccio alla gara e la personalità con cui il sette in calottina bianca affronta la principale candidata al quarto posto,  e per lavorare sulla tenuta mentale nei momenti di difficoltà che la gara propone.
Il campionato è ancora lungo e così come una vittoria non avrebbe dovuto esaltare l’ambiente più del dovuto in ugual modo una beffarda battuta d’arresto non deve deprimerlo ma deve essere anzi l’occasione per continuare a lavorare con ancor più grinta ed intensità.
AKTIS ACQUACHIARA ATI 2000-OLYMPIC ROMA 14-15(Parz. 5-3; 5-5; 3-5; 1-2)

AKTIS ACQUACHIARA ATI 2000: C. Alvino, P. Musacchio, M. Fortunato, E. Adam 3, Fabio Angelone 5, G. Di Leva, Francesco Angelone, C. Angelone 1, M. Gargiulo 1, D. De Gregorio 4, D. Musacchio, G. Giello, M. Rocchino. All. Fasano
OLYMPIC ROMA: A. Giannotti, D. Camposecco 2, L. De Santis, L. Baldi 1, T. Lo Re 1, E. Calcaterra 3, G. Cianchetti 1, M. Graziosi 1, S. Ballarini, F. Carrozza 1, G. Casasola 5, F. Patti, R. Borgia. All. Fiorillo
Arbitri: Castagnola e Sponza
Note: Usciti per limite di falli Patti (O) nel terzo tempo, Musacchio (A) e Carrozza (O) nel quarto tempo. Espulsi i tecnici Fasano (A) e Fiorillo (O) nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Aktis Acquachiara Ati 2000 7/14 + 2 rigori e Olympic Roma 5/11 + un rigore. Spettatori 100 circa.
- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie