Pallanuoto Euro Cup. La Canottieri eliminata dall’Oradea (8-5)

607
Pallanuoto. Domani alla Scandone Canottieri Napoli - Trieste

Pallanuoto. Alla Canottieri non riesce l’impresa. Perde per 8 a 5 il mach di ritorno del quarto di finale di Euro Cup con i rumeni dell’Oradea ed è eliminata.

Svanisce alla Scandone il sogno europeo della Canottieri. La formazione di Paolo Zizza non riesce nell’impresa di ribaltare l’11 a 7 dell’andata anzi, rimedia un’altra sconfitta con la forte formazione rumena dell’Oradea per 8 a 5. Minuto di raccoglimento per Mattia Aversa prima della partita. Un grande uomo di sport, un punto di riferimento per la pallanuoto italiana e per tanti giovani. Avrebbe compiuto 73 anni il prossimo 19 dicembre. Il Circolo Canottieri Napoli si unisce al dolore della famiglia ed esprime sentite condoglianze. Non bastano i tamburi e l’apprezzata coreografia di una Scandone tutta giallorossa a sostenere e a spingere i ragazzi del Molosiglio. Perfetta parità nelle prime due frazioni di gioco e ritmi decisamente bassi. Partita controllata dai rumeni che, forti del +4 dell’andata, puntano a non alzare i ritmi e cercare di limitare i danni. La Canottieri tenta di metterci il cuore, ma risulta spesso sfortunata nelle conclusioni che, quando non finiscono sui legni della parta avversaria, “sbattono” contro il muro eretto dal portiere serbo Gojko Pijrtivic oro ai recenti giochi Olimpici di Rio. Le prime due frazioni di gioco si chiudono entrambe con i parziali di 1 a 1. Vanno in gol Prioteasa, Gitto, Georgescu e Campopiano. La svolta della partita nel terzo tempo con i rumeni che allungano e pongono una serie ipoteca sul risultato finale. 3 a 1 il parziale a loro favore grazie ad una doppietta di Negrean e ad un gol di Asanovic. Per la Canottieri segna Velotto con l’uomo in più. Punteggio sul 5 a 3 per gli ospiti e qualificazione che si allontana sempre di più. Giorgetti ad inizio quarto cerca di dare l’ultima scossa alla squadra riportandola a -1, ma dopo appena dieci secondi l’Oradea ristabilisce le distanze con Mihnea. Poi la sfortuna e la traversa impediscono a Giorgetti di mettere a segno un rigore e la Canottieri in pratica finisce quì. Le reti di Mihnea e di Costa per i rumeni e quella di Gitto a 15 secondi dalla fine servono solo a fissare il punteggio finale sul 5 a 8.