27-09-20 | 07:32

Omicidio Francesco Della Corte: annullata la sentenza di condanna

Cronaca di Napoli Omicidio Francesco Della Corte: annullata la sentenza di condanna
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Omicidio Francesco Della Corte: la Cassazione ha annullato la sentenza di condanna a 16 anni nei confronti dei tre membri della baby gang che aggredirono a morte il vigilante nei pressi della stazione di Piscinola.

Una decisione destinata a far discutere, quella della corte di Cassazione, che ha annullato la sentenza di condanna per l’omicidio di Franco Della Corte, il vigilante morto a 51 anni il 16 marzo 2018 in seguito all’aggressione con una spranga da parte di tre ragazzi (all’epoca minorenni) mentre lavorava all’uscita della stazione della metropolitana del quartiere napoletano di Piscinola: i tre giovani, secondo quanto è emerso dalle indagini, aggredirono il vigilante per rubargli la pistola.

Come riporta “Il Mattino”, la Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato dagli avvocati dei tre imputati condannati in primo grado e in appello a 16 anni e 6 mesi (difesi dagli avvocati Raffaele Chiummariello, Mario Covelli, Nicola Pomponio, Giuseppe Musella).Omicidio Francesco Della Corte: annullata la sentenza di condanna Probabile che i giudici abbiano indicato una rivalutazione della pena per i tre reo confessi sull’aggravante della crudeltà e sulla mancanza di motivazione del diniego delle circostanze generiche. Ora ci potrebbe essere una riduzione di pena in un nuovo processo d’appello oppure i giudici possono confermare la condanna a sedici anni e sei mesi ma con una motivazione più approfondita.

Questa triste vicende ha già suscitato altre polemiche, quando a uno dei ragazzi arrestati, nell’ambito del programma di recupero, erano stati concessi dei permessi per festeggiare i 18 anni e per un provino calcistico.

Alviti (Associazione guardie particolari giurate): “Una vergogna”

Durissima la presa di posizione del Presidente nazionale Associazione guardie Particolari giurate, Giuseppe Alviti: “Una vergogna. Tra breve condanneranno il nostro collega perché ha avuto la colpa di scegliere un mestiere che tutela la collettività ma ha uno Stato che non tutela le guardie giurate. Hanno ucciso di nuovo Francesco della Corte”.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Coronavirus in Campania, i dati del 25 settembre: 274 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 25 settembre dell'unità di Crisi regionale riporta 274 nuovi positivi su 6.104 tamponi effettuati. Ancora in crescita la...

Perin positivo al Covid, Napoli-Genoa rinviata alle 18

Si attenderà l'arrivo dei risultati dei tamponi alla squadra di Maran prima della partenza per il capoluogo campano. Partenza per Napoli rinviata per il Genoa...

Maltempo, prorogata e innalzata l’allerta meteo in Campania

L'allerta meteo in Campania è stata prorogata dalla Protezione civile regionale di ulteriori 24 ore. La Protezione civile della Regione ha prorogato di ulteriori 24...

Ponticelli: denunciati parcheggiatori abusivi che percepivano il “reddito di cittadinanza”

Ponticelli: due svolgevano stabilmente l’attività di parcheggiatore abusivo nelle strade adiacenti l’ospedale “Villa Betania”, l’Ospedale del Mare e il mercato rionale di via Malibran. Gli...

Portici: Badante ruba i gioielli all’anziana che assisteva

Portici: I Carabinieri della Stazione di Portici hanno denunciato per furto aggravato una 41enne di origine romena. Una 85enne del posto, bisognosa di continua assistenza,...