venerdì, Settembre 24, 2021

Nuovo Dpcm anti-covid: ‘coprifuoco’ sarà deciso dai sindaci. Palestre aperte

- Advertisement -

Notizie più lette

Nuovo Dpcm anti-covid: 'coprifuoco' sarà deciso dai sindaci. Palestre aperte
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Conferenza stampa del premier Giuseppe Conte che ha presentato le nuove misure anti-Covid contenute in quest’ultimo Dpcm del 18 ottobre 2020.

“La strategia non è e non può essere la stessa della primavera in questi mesi abbiamo lavorato intensamente. Dobbiamo tutelare sanità ed economia, usando un principio di proporzionalità e adeguatezza”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte in conferenza stampa nel presentare le nuove misure anti-Covid contenute nell’ultimo Dpcm:

  • Movida, i sindaci hanno la possibilità di chiudere strade e piazze particolarmente frequentate alle 21, stabilendo di fatto dei “coprifuoco” locali. I ristoranti chiuderanno alle 24 e dopo le 18 sarà consentita solo la consumazione ai tavoli. Deciso il numero di sei persone al tavolo e tutti i ristoratori dovranno affiggere un cartello.
  • Stop a tutti gli sport da contatto, anche dilettantistici
  • Per piscine e palestre sette giorni di tempo per adeguarsi ai protocolli di sicurezza, altrimenti scatta la chiusura.
  • Scuola “proseguono le lezioni in presenza” ma per le superiori verranno favorite modalità flessibili con ingresso degli alunni dalle 9 e, se possibile, turni pomeridiani.
  • Stop a sagre e fiere locali.
  • Per la pubblica amministrazione sarà imposto di far lavorare i dipendenti in smart working al 75 per cento e questa regola verrà proposta anche alle aziende private.
  • Sospese anche le riunioni in presenza, invitando le imprese, gli studi professionali e ogni altra categoria di lavoratori a convocare le riunioni in video conferenza, limitando al minimo indispensabile i meeting dal vivo.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie