venerdì, Marzo 1, 2024

Noleggio macchinari da lavoro: facciamo il punto sulle piattaforme by bridge

- Advertisement -

Notizie più lette

Redazione
Redazionehttp://www.2anews.it
2Anews è un magazine online di informazione Alternativa e Autonoma, di promozione sociale attivo sull’intero territorio campano e nazionale. Ideato e curato da Antonella Amato, giornalista professionista. Il magazine è una testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Napoli n.67 del 20/12/2016.

Scegliere il nolo di macchinari è la soluzione migliore per ottimizzare i costi di investimento delle ditte di edilizia e ristrutturazione. Tra quelli più richiesti ci sono le piattaforme aeree come le by bridge. Vediamo come funziona.

Il noleggio di macchinari da parte delle ditte di edilizia e ristrutturazione è una formula che consente di avere il mezzo che serve solo quando è necessario. Molti lavori o appalti devono essere eseguiti solamente in determinati periodi dell’anno o comunque in maniera non continuativa quindi, scegliere il nolo di macchinari è la soluzione migliore per ottimizzare i costi di investimento. Tra quelli più richiesti ci sono le piattaforme aeree come le by bridge, impiegate per interventi sotto a ponti o cavalcavia. Si tratta di mezzi sono fondamentali e possono supportare in tutta sicurezza.

Come noleggiare le piattaforme by bridge

Per richiedere il servizio di noleggio by bridge è opportuno rivolgersi a realtà specializzate nel settore come, per esempio, Giffi Noleggi che mette a disposizione macchinari efficienti, funzionali e sicuri. Inoltre, forte della sua esperienza nel campo, il team dell’azienda offre supporto agli utenti per aiutarli nella scelta della soluzione più in linea con le proprie necessità

Infatti, la garanzia che le ditte di nolo devono fornire riguarda il perfetto funzionamento del veicolo e di tutte le parti meccaniche. Si tratta di mezzi estremamente controllati, sia al rientro che prima della consegna, in modo da assicurare anche una lunga durata nel tempo.

Scegliere di prendere a nolo una piattaforma by bridge vuol dire non doversi occupare della sua gestione, in quanto tutti gli oneri sono a carico della ditta di noleggio.

Come funziona la piattaforma by bridge

Le tipologie principali sono due, ovvero quella a torre e quella a cestello. Il by bridge a torre è caratterizzato da uno spazio molto ampio dove gli operatori possono lavorare nel luogo designato, portando con sé anche le attrezzature necessarie; per arrivare in punti più nascosti sottostanti il ponte o il cavalcavia, invece, si impiega la piattaforma a cestello.

In entrambi i casi, per gli esperti del settore risultano relativamente semplici sia il posizionamento del veicolo che la manovra del braccio. La portata massima può arrivare a 300 chili, mentre lo sbraccio raggiungere svariati metri. Su strada, l’ingombro non risulta mai eccessivo, perché quando il braccio è ripiegato non supera i 4 metri e quindi l’autocarro può passare agevolmente anche sotto a tunnel di altezza standard.

Una volta posizionato il mezzo dove serve, la torretta a L viene fatta scendere verso il basso, direttamente sotto alla struttura nella quale occorre intervenire. L’operatore (o gli operatori) può quindi raggiungere il cestello o la torre per lavorare in completa sicurezza, mentre chi rimane ai comandi può continuare a spostare il braccio man mano che bisogna muoversi. Di solito, tale posizionamento non richiede più di alcuni minuti e gli stabilizzatori garantiscono un ottimo controbilanciamento sul terreno.

il macchinario, di norma, si può guidare anche solo con la classica patente B, mentre per altre tipologie di portata superiore occorre avere almeno la C. Molte ditte di nolo, anche in virtù di questo, consentono di noleggiare le piattaforme by bridge a caldo, ovvero con un conducente dedicato. All’interno dell’abitacolo, comunque, possono essere ospitati fino ad a 3 passeggeri incluso il conducente. I macchinari by bridge sono spesso caratterizzati anche da connessioni elettriche a 220 Volt, indispensabili per utilizzare attrezzature a supporto del proprio lavoro.

A bordo dell’abitacolo dei migliori autocarri con piattaforma by bridge, poi, vi sono tutti i comfort indispensabili agli operatori: alzacristalli elettrici, connessione bluetooth per parlare al telefono senza spostare le mani dal volante, aria condizionata, autoradio e chiusura centralizzata.

- Advertisement -
- Advertisement -
- Advertisement -

Ultime Notizie