Napoli, Marechiaro: sequestrate attività commerciali abusive

0
1015
Napoli, Marechiaro: sequestrate attività commerciali abusive

La Guardia Costiera è stata impegnata in un’operazione di contrasto per abusivismo su tutto il litorale di Posillipo. Sequestrate attività commerciali a Marechiaro.

La Guardia Costiera è stata impegnata in un’operazione di contrasto per abusivismo su tutto il litorale di Posillipo. I controlli sono stati eseguiti dal personale della Direzione Marittima di Napoli. Per tutta la mattinata sono stati coordinati dal C.A. (CP) Arturo Faraone, uomini, mezzi e motovedette della Guardia Costiera con il personale di altre forse di Polizia.

Trentaremi, incendio fa affondare una barca: salve tre persone

Posillipo è un’oasi di naturale bellezza con scorci sul mare con paesaggi che spesso sono deturpati da fenomeni di abusivismo a danno del pubblico Demanio Marittimo lungo il litorale partenopeo.

La Guardia Costiera, dopo una lunga attività di indagini, segnalazioni di associazioni ambientaliste ed esposti, ha individuato una serie di attività commerciali abusive che invadevano e deturpavano la scogliera in località di Marechiaro. Inoltre le attività erano sprovviste di autorizzazione o concessione.

Napoli, Marechiaro: sequestrate attività commerciali abusive

Tra le opere abusive è stata sequestrata penalmente una baracca in legno e lamiera, adibita a bar e ristorante oltre ai numerosi lettini che venivano noleggiati sulla scogliera senza autorizzazione. Nel corso dell’operazione è stata rinvenuta anche della ‘marijuana’ sequestrata dalla Guardia di Finanza.

Le indagini proseguono per individuare i responsabili dei reati riscontrati ed inoltre la Guardia Costiera provvederà ad investire l’Autorità Portuale per i provvedimenti amministrativi di competenza per ripristinare lo stato e la bellezza dei luoghi e per restituire alla collettività la parte di scogliera sottratta illecitamente alla libera balneazione.