05-12-20 | 09:47

Napoli, guerriglia contro il lockdown: nove indagati per devastazione e saccheggio

Home Cronaca di Napoli Napoli, guerriglia contro il lockdown: nove indagati per devastazione e saccheggio
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus a Caserta, buone notizie: sono in netto aumento i guariti

Coronavirus a Caserta: in aumento il numero di guariti dal Covid 19 (una ventina negli ultimi giorni). Buone notizie sull’emergenza Coronavirus nel Casertano, dove sono...

Ultime Notizie: Bacoli, è polemica sui rifiuti trasferiti in area di sosta

Ultime Notizie Fa discutere a Bacoli la procedura di trasferimento dei rifiuti eseguita in città, in un'area di sosta pubblica. L’attivista Nestore Antonio Sabatano, presidente...
55f753ac4fd0bf9dc9150b50d12da632?s=120&d=mm&r=g
Luigi Maria Mormonehttps://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista.

Cronaca di Napoli: nove indagati dalla Dda e perquisizioni a tappeto per la guerriglia nella serata di venerdì 23 ottobre in via Santa Lucia.

Nove persone sono indagate dalla Direzione distrettuale antimafia di Napoli. Le indagini fanno riferimento agli scontri della serata di venerdì 23 ottobre, quando in via Santa Lucia (nei pressi della sede della Regione Campania) vi furono scene di vera e propria guerriglia.

Quel giorno entrava in vigore il “coprifuoco” decretato dal governatore della Campania, Vincenzo De Luca, il quale aveva anche annunciato un imminente lockdown (poi non attuato).

Come riporta “Il Mattino”, la polizia giudiziaria ha acquisito, tra l’altro, cellulari, indumenti e supporti per la memorizzazione di dati. I reati contestati sono devastazione e saccheggio, aggravati dalla matrice camorristica e dalla finalità terroristica eversiva.

La Polizia ha inoltre eseguito un decreto di perquisizione emesso dallo speciale pool appositamente costituito dal procuratore di Napoli Giovanni Melillo, composto dai sostituti procuratori Celeste Carrano, Luciano D’Angelo, Danilo De Simone, e Antonello Ardituro.

Tra gli atti di violenza in quella terribile notte, vi furono non solo gli scontri dei facinorosi con le forze dell’ordine, ma anche aggressioni ad alcune troupe giornalistiche e il rogo di cassonetti dei rifiuti.

- Advertisement -

Ultime Notizie

Tutti i film stasera in tv sabato 5 dicembre

Ecco la guida dei film in onda sui principali canali in prima serata sabato 5 dicembre. Scopri cosa sarà trasmesso in anticipo stasera in...

Amici, anticipazioni: Rudy Zerbi caccia Evandro

Amici, anticipazioni del 5 dicembre. Evandro criticherà i pezzi che gli sono stati assegnati e Rudy Zerbi lo caccia. Arrivano le ultime anticipazioni della prossima...

Uomini e Donne in pausa per il ponte dell’Immacolata

Uomini e Donne, news. Il dating show di Maria De Filippi non andrà in onda per il ponte dell'Immacolata. Arrivano le ultime anticipazioni di Uomini...

La Campania è in zona arancione. Negozi aperti dal 6 dicembre

La Campania è stata collocata nella fascia arancione e non rientra tra le regioni a maggior rischio dove era stata collocata dal 15...

Covid in Campania, i dati di oggi: calo dei contagi 1.651 e 2.284 guariti

Covid in Campania: il bollettino di oggi dell’unità di Crisi regionale riporta 1.651 positivi su 18.733 tamponi effettuati. I nuovi guariti sono 2.284. L’Unità di...