19-09-20 | 23:11

Napoli, furto di 26 tombini di ghisa al parco di Marianella: due arresti

Cronaca di Napoli Napoli, furto di 26 tombini di ghisa al parco di Marianella: due...
- Advertisement -

Notizie più lette

Ampio successo per il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile

Torna al successo il Napoli Carpisa Yamamay Calcio Femminile. Battuto 4-0 il Nebrodi, riparte la corsa al quarto posto. Torna al successo il Napoli Carpisa...

Caivano, 17enne muore in piscina mentre si allena

Il mondo del nuoto è sotto choc. Mario Riccio era tesserato con la società Acquachiara di Pomigliano D'Arco. Franco Porzio: "Una tragedia immane". Mario Riccio,...

Torino, la moglie lo allontana: lui va in auto e si dà fuoco

Ultime notizie di cronaca italiana. Dopo aver litigato con la moglie si è rinchiuso nella sua auto e ha appiccato le fiamme alla vettura. La...

Coronavirus, Santobono: Morta bambina di 8 anni affetta da leucemia

Ospedale Santobono: I medici sono in attesa di fare il tampone per verificare il sospetto contagio da coronavirus per ora non confermato. I familiari...
Luigi Maria Mormonehttp://www.2anews.it
Luigi Maria Mormone, cura la pagina di cronaca su Napoli e provincia, attualità e sport (pallanuoto, basket, volley, calcio femminile ecc.), laureato in Filologia Moderna, giornalista pubblicista.

Cronaca di Napoli: i Carabinieri hanno arrestato un 21enne e un 35enne per il furto di 26 tombini di ghisa dal Parco dell’abbondanza di Marianella.

I Carabinieri hanno colto in flagranza di reato Gianluca Irace e Giovanni Caruso (21 e 35 anni, entrambi di Piscinola) mentre stavano rubando 26 chiusini, ovvero i coperchi in ghisa che chiudono i tombini, posizionati lungo i vialetti del Parco dell’abbondanza, area verde di Marianella: i due sono stati arrestati per furto aggravato in concorso.

Come riportato da “Il Mattino”, i due malviventi avevano ancora le mani sporche di ruggine e fango, mentre uno dei due ha tentato, senza successo, di disfarsi del giravite che avevano utilizzato.

I 26 coperchi sono stati recuperati lungo il perimetro dell’area verde: i due li avevano appoggiati all’esterno di un muretto in attesa di recuperarli e poi caricarli su una vecchia station wagon per portarli via e, verosimilmente, rivenderli.

I chiusini sono stati rimontati nel parco, consentendo nuovamente ai bambini di giocare in sicurezza. Gli arrestati sono in attesa di rito direttissimo.

- Advertisement -

Ultime Notizie

The Spark Creative Hub, riapre l’innovativo spazio polifunzionale di Napoli

The Spark Creative Hub riapre martedì 30 settembre. A piazza Bovio ritornano gli eventi di design, digitale, editoria, musica e formazione.  “The Spark Creative Hub” riaccende...

Ponticelli, 26enne arrestato: nascondeva la droga tra le piante di casa

Napoli, Ponticelli: Nasconde la droga tra le piante di casa in via Carlo Miranda. Pusher 26enne arrestato dai Carabinieri. I carabinieri della stazione di Napoli...

Il Nuovo Teatro Sanità riparte dal Madre e dal Piccolo Bellini

Il “Nuovo Teatro Sanità”, ha presentato “On the road- Tutte le strade portano al teatro” una mini stagione in sinergia con il Museo Madre...

Coronavirus in Campania, i dati del 18 settembre: 149 nuovi positivi

Coronavirus in Campania: il bollettino di ieri 18 settembre dell'unità di Crisi regionale riporta 149 nuovi positivi su 5.515 tamponi effettuati. Sono 149 i nuovi...

Paura a Torre Annunziata: bomba carta esplode e distrugge un’auto

Nella deflagrazione avvenuta la scorsa notte sono andati in frantumi i vetri delle abitazioni della zona. Paura questa notte a Torre Annunziata (Napoli) dove ignoti...