Il Napoli supera l’Empoli 2-0. Attesa per sabato la sfida con la Juventus

637

Ultime Calcio Napoli: Meno di ventimila al San Paolo per Napoli Empoli. Il Napoli senza attaccanti centrali e con la partita contro la Juventus alle porte, affronta i toscani con l’unico obiettivo dei tre punti.

Sarri lascia in panchina Hamsik, Hysaj e schiera Mertens falso nueve.

Parte bene il Napoli con grinta e determinazione: la manovra è fluida ed il pressing costringe l’Empoli a commettere errori in fase di possesso palla.

Soprattutto nella seconda metà del primo tempo il Napoli impegna Skorupsky in parate decisive soprattutto al 39’ con un doppio intervento su Mertens ed al 42’ andando a deviare un tiro insidioso di Callejon.

Un Jorginho voglioso di riprendersi la scena del centrocampo lotta e dirige la manovra; Insigne nel primo tempo è ordinato e regala assist ai compagni: bellissimi i lanci per Callejon e Mertens.

I tre attaccanti, però, nei primi 20’ non riescono a rendersi pericolosi e l’assenza di una punta di ruolo pesa notevolmente sullo sviluppo della manovra nonostante l’impegno e gli spunti di Mertens.

Lo 0-0 del primo tempo è, comunque, un risultato bugiardo per il Napoli.

Al 51’ il Napoli raccoglie i frutti del suo lavoro: Callejon trova spazio sulla destra e mette una palla verso il centro che, grazie ad una deviazione, arriva a Mettere per una facile conclusione. Seconda partita da punta per il belga (la prima contro il Besiktas) e secondo gol.

Dopo un tentativo di Jorginho sventata oltre la traversa da Skorupsky, l’Empoli sfrutta un calo del Napoli e si rende pericoloso con Maccarone al 70’. Una grandissima parata di Reina salva il Napoli.

81’ il raddoppio del Napoli su corner di Callejon: Hamsik colpisce di testa e regala a Chiriches un pallone da spingere solo in porta. Per il Napoli è il quinto gol su azione di calcio d’angolo.

Non è stato un bellissimo Napoli ma alla fine i dati parlano chiaro: 63% di possesso palla, oltre 30 tiri verso la porta e due gol realizzati nonostante l’assenza di un centravanti di ruolo.

Bene Mertens, Chiriches e Reina; migliora Jorginho mentre Insigne dopo un buon primo tempo si intestardisce in giocate  poco lucide nella ripresa.

Sabato sera c’è Juventus Napoli: i ragazzi di Sarri ritroveranno Higuain a secco da cinque partite. Partita importantissima per restare legati al treno dello scudetto e semmai per prendersi qualche rivincita. I tifosi aspettano questa partita: la aspettano e sognano perché Juventus Napoli non è una partita ma, a Napoli, è la partita