Scontri Napoli-Verona, arrestati 5 tifosi azzurri

423
Scontri Napoli-Verona, arrestati 5 tifosi azzurri: 10 perquisizioni

Scontri Napoli-Verona: durante le perquisizioni, gli agenti della Digos hanno trovato, tra gli altri oggetti sequestrati, un manganello, un passamontagna e un tirapugni.

Nelle prime ore della mattinata odierna, gli agenti della Digos della Questura di Napoli hanno eseguito cinque ordinanze di custodia cautelare in carcere e dieci perquisizioni a carico di altrettanti appartenenti alla tifoseria partenopea per i gravi incidenti accaduti il 6 gennaio 2018, all’esterno della stazione centrale di Napoli, in occasione della partita Napoli-Verona.

I provvedimenti sono stati eseguiti dalla Digos della questura, i quali durante le perquisizioni hanno rinvenuto e sequestrato oggetti utili alle indagini oltre un manganello, un passamontagna e un tirapugni. Tali provvedimenti sono il frutto delle laboriose indagini coordinate dal Pool di magistrati istituito presso la locale Procura della Repubblica.

I fatti del 6 gennaio 2018 che portarono agli incidenti nei pressi della Stazione Centrale del capoluogo campano.

Il giorno dell’Epifania di un anno fa, al loro arrivo presso la Stazione Centrale, i tifosi scaligeri trovarono ad attenderli anche gruppi di ultrà napoletani armati di pietre e bastoni. L’intervento delle forze dell’ordine riuscì ad evitare il contatto fra le parti, ma non gli scontri che portarono anche all’incendio di alcuni cassonetti e al ferimento di cinque poliziotti.