Rari Nantes Salerno: vittoria all’ultimo respiro contro la Roma Nuoto

124
Rari Nantes Salerno: vittoria all’ultimo respiro contro la Roma Nuoto

Pallanuoto: la Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno ha battuto per 12-11 la Roma Nuoto nella nona giornata di campionato.

Non sono partite per cuori deboli quelle della Campolongo Hospital Rari Nantes Salerno, che ancora una volta ha fatto trepidare i suoi tifosi fino all’ultimo, per poi portare a casa tre punti pesantissimi in chiave salvezza, grazie al gol a 15 secondi dalla fine di Gennaro Parrilli e una doppia parata di Santini quasi sulla sirena. Ma andiamo per ordine: mercoledì sera turno infrasettimanale della serie A1 di pallanuoto, alla piscina Simone Vitale è di scena l’AS Roma Nuoto. La gara è di quelle toste, perché i capitolini sono una formazione con un tasso di qualità molto elevato.

La serata è ricchissima di eventi, a partire dai festeggiamenti per i 100 anni di Confindustria Salerno, celebrati nel prepartita con i giallorossi che hanno indossato una maglietta speciale per l’occasione. Altro motivo di interesse è la presenza delle telecamere di Waterpolo Channel, una vetrina prestigiosa per tutta la città di Salerno e il movimento pallanuotistico nostrano. Dunque ragioni di interesse ce ne sono in abbondanza, ma in primis c’è la gara, che mister Citro a poche ore dal via presenta così: “Ci aspetta una battaglia, la Roma ha grande qualità e dobbiamo essere in grado di rimanere concentrati per tutta la gara”. Parole profetiche le sue per come poi è andato l’incontro. Se la partita fosse durata solo tre tempi, i giallorossi salernitani avrebbero stravinto, essendo avanti di 5 gol a metà terzo tempo, ma poi è accaduto l’imponderabile.

Nel primo quarto la Rari chiude avanti 3-2 con una doppietta di un incontenibile Tomasic e una palomba strappa applausi di Elez. Seconda frazione sulla falsariga della prima e salernitani che chiudono in vantaggio 4-3, grazie alle reti di Cuccovillo, Elez, Gandini e Luongo. Terzo tempo a netto vantaggio della Rari Salerno che si impone 3-1 con gol di Scotti Galletta, Luongo e Cuccovillo. 10-6, gara virtualmente chiusa, e invece cominciano i guai per i giallorossi, che si fanno incredibilmente rimontare subendo 5 reti e andando a segno solo con Elez.

Si arriva a pochi secondi dalla fine, la palla arriva a Parrilli, prima conclusione e miracolo del portiere De Michelis; possesso ancora giallorosso, superiorità numerica per la Rari, palla ancora a Parrilli che questa volta insacca e fa esplodere la Vitale, ma non è finita. C’è ancora tempo per un’ultima azione d’attacco della Roma, che riesce ad andare al tiro, ma è attento Santini a parare. Nuovo possesso romano e nuovo tiro sulla sirena, ancora neutralizzato da Santini. Vince dunque la Rari, ma quanta sofferenza per i tanti tifosi accorsi in piscina per sostenere i propri beniamini. Come era accaduto con il Quinto Genova, la rari dilapida un vantaggio importante, ma per fortuna con la Roma è finita diversamente, ma questo è certamente un aspetto sul quale mister Matteo Citro dovrà lavorare con i suoi ragazzi: “Per lunghi tratti della gara abbiamo giocato un ottima pallanuoto in entrambe le fasi di gioco – commenta il tecnico a fine gara – e questo ci ha portato a condurre la gara sul 10-5, poi ci siamo spenti e abbiamo preso diversi gol evitabili, facendo rientrare la Roma. Nel finale il grande cuore di questa squadra ci ha portato alla vittoria”.

Con questi tre punti la Rari sale a quota 11 in classifica e si appresta ad affrontare la trasferta di Firenze, di sabato prossimo, con la certezza di essere una squadra tosta e di potersela giocare con tutti. La serata trionfale si è conclusa alla pizzeria Capri di Salerno, dove alla presenza di tutta la squadra è stato presentato il gioiello esclusivo della formazione giallorossa, realizzato da Dadini. Una maiolica in 3D con il logo e i colori della Rari, che va a formare un bellissimo braccialetto. Gadget regalato a tutti gli iscritti all’associazione Amici Rari e presto in vendita sia on-line che in piscina in occasione delle gare interne.

CAMPOLONGO HOSPITAL SALERNO-ROMA NUOTO 12-11

CAMPOLONGO HOSPITAL SALERNO: Santini, M. Luongo 2, Gandini 1, Sanges, Scotti Galletta 1, Gallozzi, Tomasic 2, Cuccovillo 2, Elez 3, Parrilli 1, Fortunato, Pica, Taurisano. All. Citro.

ROMA NUOTO: De Michelis, M. Ciotti 1, Graglia, F. Faraglia 1, Voncina, Tartaro 3, Camilleri 2, Paskovic 1, Lapenna 1, De Robertis 1, Spione, Innocenzi 1, Piccionetti. All. Gatto.

Arbitri: Ercoli e Nicolosi.

Parziali: 3-2 4-3 3-1 2-5 usciti per limite di falli Sanges (S) e Paskovic (R) nel terzo tempo, Scotti Galletta (S) ed Elez (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Salerno 4/15 + 2 rigori e Roma 4/14 + un rigore. Spettatori 350 circa. Espulso per proteste Fortunato (S) nel terzo tempo.