Pallanuoto. La Canottieri Napoli battuta di misura dal Posillipo 8 a 7

299
Pallanuoto. La Canottieri Napoli battuta di misura dal Posillipo 8 a 7

La Canottieri Napoli battuta di misura dal Posillipo 8 a 7. Grande spettacolo sugli spalti per un derby combattuto ed entusiasmante. 

Casoria. Spettacolo in acqua e sugli spalti per un derby giocato alla grande da Canottieri Napoli e Posillipo che hanno dato vita ad una gara bella e ricca di colpi di scena che hanno entusiasmato i quasi mille spettatori che hanno affollato la piscina dell’Alba Oriens a Casoria.

Decisamente uno spot per la nostra pallanuoto che spesso ci mostra immagini di piscine semivuote o affollate (si per dire) da i soli addetti ai lavoro.

Un derby, vinto dal Posillipo, di misura 8 a 7 sulla Canottieri, ma alla fine applausi convinti per tutte e due le squadre. “Bel derby e tanta gente in tribuna – commenta a fine gara Paolo Zizza.

Pallanuoto. La Canottieri Napoli battuta di misura dal Posillipo 8 a 7

L’unica cosa negativa per noi è il risultato, ma i miei ragazzi si sono battuti bene e anche nel finale ce l’hanno messa tutto per riequilibrare il risultato dopo il rigore dell’8-5, concesso un po’ generosamente perchè al momento di subire il fallo l’attaccante rossoverde era di lato alla porta difesa da Vassallo. Comunque sono contento e alla fine ho fatto i complimenti ai miei ragazzi sia per l’approccio che hanno avuto alla gara e per la gestione della stessa”.

Nonostante la sconfitta grande soddisfazione a fine gara sia da parte del presidente Achille Ventura e sia dai due vice presidenti, Marco Gallinoro e Ernesto Ardia. Apprezzamento per la bella gara disputata dalle due squadre è stato espresso dall’Assessore allo Sport del Comune di Napoli, Ciro Borriello che era in tribuna.

Pallanuoto. La Canottieri Napoli battuta di misura dal Posillipo 8 a 7

Partita molto equilibrata e messa sul piano fisico dalle due formazioni con Eduardo Campopiano e Massimo Di Martire per il Posillipo i mattatori della serata con tre reti a testa. E’ suo il primo della partita dopo appena 35 secondi con Campopiano che pareggia, ma è ancora l’ex Canottieri ha fissare il parziale del primo tempo con una “palombella” che beffa Vassallo.

Seconda frazione di gioco invece a favore della formazione allenata da Paolo Zizza che subisce prima la terza rete da Massimo Di Martire e poi, prima con Confuorto e poi con Campopiano fissa il punteggio sul 3 a 3 a metà gara. Da segnalare anche il rigore parato da Negri su tiro dai cinque metri di Vukicevic.

Nel terzo tempo i posillipini cercano l’allungo e ci riescono grazie alle reti di Mattiello e Rossi che portano la propria squadra sul 5 a 3. Poi Mattiello si fa espellere per fallo su Vukicevic che aveva messo il rete al palla del meno uno per la Canottieri che galvanizzata va a segno con Del Basso e riporta la partita in perfetto equilibrio, 5 a 5.

Ma è l’altro Di Martire, Gianpiero ha riportare avanti il Posillipo che chiude il tempo sul 6 a 5. Nell’ultima frazione di gioco il massimo vantaggio del Posillipo che si porta sull’8 a 5 grazie alle reti di Marziali e di Rossi su rigore.

A meno di quattro minuti dalla fine i rossoverdi sembrano aver ipotecato la vittoria, ma una Canottieri mai doma prima con Campopiano e poi con Borrelli si porta nuovamente sotto: Purtroppo per i giallorossi mancano solo 17 secondi alla fine e al Posillipo, in possesso della palla, basta far scorrere  il cronometro e festeggiare così la vittoria nel primo derby della stagione.

Posillipo batte Canottieri Napoli 8 a 7 , ma alla fine ci sono applausi convinti per tutti i protagonisti che ci hanno regalato uno spettacolo degno della grande tradizione della pallanuoto napoletana.