Pallanuoto. La Canottieri mette il “bavaglio” ai mastini dello Sport Management e vince 10 a 8

636
Una Canottieri straordinaria bella ci mette il cuore oltre che la testa e fa sua, contro ogni pronostico, l’attesissima sfida con i “mastini” dello Sport Management. Il punteggio finale e di 10 a 8 per la formazione del Molosiglio a conferma di una gara tiratissima e che si è decisa nell’ultimo quarto grazie ad un parziale di 3 a 1 per i napoletani. Guidati con sapienza da Paolo Zizza i giallorossi hanno tenuto in scacco gli avversari costringendoli sempre a rincorrere il risultato e questo aspetto psicologico li ha portati a sbagliare, ad innervosirsi (vedi le espulsioni nel terzo tempo di Averaimo e Baldineti) e quindi ad uscire sconfitti da una Scandone che ha sostenuto per tutta la entusiasmante gara i suoi beniamini. Lo Sport Mangement ha forse, anzi sicuramente, fatto l’errore di sottovalutare la Canottieri e alla fine questa presunzione è stata pagata a caro prezzo. Al contrario, i ragazzi in calottina bianca, si sono esaltati ed una costruito con sapienza e con determinazione la loro strameritata vittoria. La prima rete la mette a segno Petkovic dopo appena trenta secondi, ma Alex Giorgetti pareggia con una rete da applausi. Quindi doppio vantaggio Canottieri con Dolce e ancora Giorgetti, accorcia Jelaca, ma Maccioni sfrutta la superiorità e riporta a +2 i suoi. Seconda frazione di gioco con lo Sport Mangement che recupera e chiude il tempo sul 5 a 5 grazie alle reti di Niccolò Gitto, di Petkovic e Gallo. Per la Canottieri segna Baraldi. Combattutissima ed equilibrata la terza frazione di gioco che si apre con un rigore messo a segno da Campopiano, il pareggio di Petkovic, un altro rigore messo a segno da Giorgetti ed il pari di Deserti. Nell’ultima frazione di gioco, sempre molto spettacolare, la svolta della gara a favore dei giallorossi che con un parziale di 3 a 1 fissano il punteggio finale sul 10 a 8. In gol Baraldi, Campopiano, Luongo per lo Sport Management e quindi chiusura alla grande per il capitano Fabrizio Buonocore che tira fuori dal cilindro un gol bellissimo, ma soprattutto è il gol della tranquillità…..e della conseguente vittoria.