Olimpiadi Giallorosse, pari in tutto fra i giornalisti e i soci della Canottieri Napoli

829
Circolo Canottieri Napoli: Le Olimpiadi Giallorosse dedicate a Lucio Pomicino

Olimpiadi Giallorosse fra giornalisti e i soci della Canottieri Napoli. Cerimonia di premiazione con il presidente Achille Ventura, presente anche il direttore Emilio Fede.

Fiscono in perfetta parità le due sfide che hanno animato anche quest’anno le Olimpiadi Giallorosse organizzate dal Circolo Canottieri Napoli in occasione del suo Anniversario e che sono giunte alla tredicesima edizione. 2 a 2 la sfida sulla terra rossa con la formazione delle “penne” napoletane forte di Gianfranco Coppola, Armando Petretta, Alessandro Milone, Bruno Pezzullo, Nicola Pezzella  e Roberto Conte.

Olimpiadi Giallorosse, pari in tutto fra i giornalisti e i soci della Canottieri Napoli

Quella giallorossa, dei soci del Circolo Canottieri Napoli, decisa dal maestro Massimo Cierro, era formata da Nello De Cesare, Vittorio Lemmo, Gianni Pezzuto, Francesco Grillo e Domenico Pellecchia.  E’ finita con un combattutissimo 7 a 7 invece, l’attesissima sfida di pallanuoto arbitrata in modo impeccabile dal barone Rino Merola.

Con Paolo Trapanese a difendere la porta dei giornalisti sono scesi in acqua, sotto la guida tecnica del capitano-giocatore, Antonio Sasso, Carlo Verna, presidente dell’Ordine Nazionale dei Girnalisti, Ottavio Lucarelli, presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Campania, Gianfranco Coppola, vice presidente dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, Mario Zaccaria, Gianluca Iavarone, Gianluca Verna, Giuseppe Trapanese, Andrea Scotti Galletta, Diego Scarpitti, Gianluca Del Gaudio e Gianluca Letizia.

Olimpiadi Giallorosse, pari in tutto fra i giornalisti e i soci della Canottieri Napoli

La formazione delle “penne” ha dovuto fare a meno dell’apporto di Rosario Mazzitelli per infortunio. La formazione delle “vecchie glorie” della Canottieri si e’ presentata in porta con Fabrizio Buonocore, Enzo Massa, Elios Marsili, Rosario Vivace, Salvio Marrocco, Giorgio Sorrentino, Gualtiero Pariso, Mario Vivace e Fofo’ Buonocore. Marsili e Sorrentino portano in vantaggio gli sportivi.

Il presidente dell’Ordine nazionale suona la carica ma scalfisce il palo. Su assist di Iavarone accorcia le distanze Gianluca Verna. Con un gioco di prestigio, eludendo la difesa avversaria, Gianfranco Coppola sigla il 2-2: tiro preciso all’incrocio dei pali scoccato dal giornalista Rai e vicepresidente nazionale USSI.

Spezza la strenua resistenza dei giornalisti Enzo Massa (3-2). Prima dell’intervallo lungo Scotti Galletta firma il 3-3. La terza frazione si apre con il botta e risposta tra Marsili (doppietta personale) e Guglielmo Milone (4-4). Mario Vivace, gia’ in luce nel periodo iniziale con una pregevole beduina, sigilla il 5-4. Dura poco il vantaggio: 5-5 a firma di Scotti Galletta. Ultima frazione rovente: nessuno vuole cedere l’onore delle armi. Verna junior illude i suoi compagni con il gol del 6-5: il professionista figlio d’arte delizia gli astanti (doppietta per il mancino numero 9).

Iscrive nuovamente il suo nome nel tabellino marcatori Vivace (6-6). Sorpasso con Massa ma Scotti Galletta, autore di una tripletta, fa scorrere i titoli di coda. Arbitraggio imparziale del “barone” Rino Merola. Cerimonia di premiazione con il presidente Achille Ventura, presente anche il direttore Emilio Fede, che si è detto soddisfatto di questa iniziativa “che ogni anno riesce a mettere assieme soci e giornalisti napoletani in due sfide, ma soprattutto quella di pallanuoto, molto sentita e al tempo stesso divertente”. Domani sera il Gran Gala per l’Anniversario del Circolo che compie 104 anni alla presenza di soci e invitati.