Mi Games, il grande tour sportivo italiano a Napoli dal 21 al 24 giugno

609
Mi Games, il grande tour sportivo italiano a Napoli dal 21 al 24 giugno

Mi Games: alla Rotonda Diaz la tappa partenopea del tour multi sport più grande d’Italia.

La città di Napoli è pronta ad accogliere una delle tappe della quinta edizione di Mi Games, il tour multi sport più grande d’Italia.Mi Games, il grande tour sportivo italiano a Napoli dal 21 al 24 giugno Come riporta “Il Mattino”, il torneo, che avrà inizio il prossimo 22 maggio a Milano e si concluderà il 9 settembre in Croazia con le Finals, coinvolgerà in 45 giorni di sport circa 8000 atleti dai 16 anni in su. Cornice della tappa partenopea sarà la Rotonda Diaz, dove dal 21 al 24 giugno tanti napoletani  potranno mettersi alla prova, tra gli altri, con calcio 5vs5 e il basket 3X3 (maschili e femminili), mentre i tornei di beach volley 4vs4 e pallanuoto 4vs4 saranno misti (iscrizioni già disponibili sul sito dell’evento). Ci saranno inoltre tornei di calcio balilla e ping pong che affiancheranno le attività sportive principali.

Mi Games, Davide Ardizzone: “Dieci tappe entro il 2020”

Il programma Mi Games Ambassadors ha come obiettivo quello di avere due volti per sport, uno maschile e uno femminile, per avere la massima visibilità sul territorio italiano. Tra gli ambasciatori della manifestazione figurano Martina Kacerik (Reyer Venezia) per il basket, Simone Buti (Volley Milano) e Giulia Pisani (ex Volley Busto Arsizio) per il beach volley, per un appuntamento che sarà patrocinato dal Coni e dalle federazioni sportive. “Quest’anno -ha spiegato Davide Ardizzone, fondatore di Mi Games –l’aggiunta di Napoli, Lecce e Lignano Sabbiadoro è molto significativa per noi: estendiamo il periodo di sport a 45 giorni, tocchiamo gran parte delle metropoli italiane e con entusiasmo guardiamo al futuro. È un passo importante che aggiunge un altro mattoncino al nostro traguardo più significativo, ossia quello di avere dieci tappe italiane entro il 2020. Sono soddisfatto del lavoro del giovane team Mi Games. Cerchiamo di ampliare la nostra struttura italiana e ammetto che il passo europeo si avvicina sempre di più”.