Metamorfosi Calcio Napoli: la coppa lo fa bello. Inter-Napoli 0-1. Ruiz avvicina gli azzurri alla finale

144
Metamorfosi Calcio Napoli: la coppa lo fa bello. Inter - Napoli 0-1. Ruiz avvicina gli azzurri alla finale

Un gol di Fabian Ruiz al 57′ decide la prima semifinale di Coppa Italia. Difesa impeccabile: Lukaku e Lautaro annullati

La Coppa Italia è l’ultima occasione per la “vecchia guardia” del Calcio Napoli di portare un trofeo in bacheca. Un gruppo fortissimo che ha deliziato la platea mondiale per anni, che avrebbe meritato di vincere molto di più, che è stato umiliato in molte occasioni da decisioni arbitrali che, negli anni, hanno solo fatto capire che in questa nazione non vince il più forte ma il più potente.

E’ l’ultima occasione di un gruppo che sarà ricordato nella storia di questa società.

Di fronte la corazzata Inter, prima in classifica, osannata da tutti e, quest’anno, di gran lunga più concreta del Calcio Napoli.

Gattuso mette in campo una formazione inattesa: Ospina in porta, Manolas e Maksimovic centrali, Di Lorenzo e Mario Rui sulle fasce. A centrocampo Demme centrale con Zielinsky e Fabian Ruiz ai lati. In attacco Mertens supportato a destra da Elmas ed a sinistra da Callejon.

Fuori Koulibaly, Insigne, Milik, Allan, Lobotka; Gattuso sceglie chi è più in forma per mantenere le linee unite e non lasciare spazi ai terribili attaccanti neroazzurri. Tenere le linee strette significa non lasciare spazi a Lukaku, devastante sia in appoggio che, palla al piede, appena si gira. L’uno contro uno al belga non è mai stato concesso.

Demme bloccato da Brozovic in marcatura strettissima, fa decidere a Gattuso di abbassare Zielinsky per aiutarlo in fase di costruzione. Mertens blocca Brozovic a centrocampo. La palla, inoltre, nonostante il pressing dell’Inter non viene mai calciata senza la possibilità di ripartire in contropiede.

I ritmi nel primo tempo sono bassissimi e questo è il ritmo che il Calcio Napoli vuole tenere per tenere bassa l’intensità.

La cronaca dei primi 45′ è limitata a pochi episodi.

Bellissima l’azione dal Calcio Napoli all’11’: Callejon crossa basso al centro dell’area. Mertens si avventa sul pallone ma calcia alto.

Al 17′ colpo di testa di Lautaro Martinez alto sulla traversa.

Al 28′ Biraghi calcia fuori una punizione dal limite

Al 47′ clamorosa occasione per il Calcio Napoli: Zielinsky liberato da Mertens, è solo davanti a Padelli. Il tiro viene deviato dal portiere sulla mano di un difensore ma l’arbitro non fischia il rigore: tocco involontario? Ma non era stata eliminata la volontarietà? Non sarà mai troppo tardi quando Rizzoli si siederà per spiegare i meccanismi dei calci di rigore. Forse un mese non basterebbe per spiegare le diecimila interpretazioni del “protocollo”.

Detta con sincerità, comunque, sarebbe stato un rigore generosissimo.

La ripresa vede un Inter più decisa ad alzare i ritmi ma, così facendo lascia il fianco ai contropiedi del Calcio Napoli.

Al 57′ il vantaggio degli azzurri con un gran gol di Fabian Ruiz

Fantastico Fabian Ruiz! Lo spagnolo prende palla e si crea lo spazio al limite per calciare col sinistro. La palla prende un giro incredibile e si infila nel sette alla destra di Padelli. 1-0 per il Calcio Napoli.Metamorfosi Calcio Napoli: la coppa lo fa bello. Inter - Napoli 0-1. Ruiz avvicina gli azzurri alla finale

 

Ci si aspetta la reazione dell’Inter. Conte inserisce anche Sanchez e Eriksen per aumentare la potenza offensiva portando la difesa a quattro. Risponde Gattuso inserendo Milik al posto di un generosissimo Mertens per dare maggiore fisicità al centro dell’attacco; Politano e Allan per Callejon e Zielinsky per mantenere i ritmi alti ed aiutare Di Lorenzo sul lato sinistro.

Poche le azioni neroazzurre: Ospina non compie nessuna parata difficile ma due azioni creano caos nell’area azzurra senza, però, mettere in difficoltà l’attento portiere azzurro.

Al 76′, appunto, un batti e ribatti in area lascia la palla pericolosamente tra i molti piedi. Ospina risolve tutto bloccandola a terra.

Quando il Calcio Napoli gioca compatto e deve respingere gli attacchi avversari, diventa una squadra pericolosissima capace di qualsiasi impresa.

Questa partita lancia il Calcio Napoli verso una possibile finale: in una stagione così assurda sarebbe davvero un risultato incredibile.

La metamorfosi degli azzurri nelle Coppe è incredibile: tra Champions e Coppa Italia non c’è stata nessuna sconfitta!

Forse questo gruppo, umiliato in campionato per prestazioni e classifica, ritrova nelle Coppe l’esperienza e la dignità della grande squadra. E sarà proprio l’esperienza di un gruppo arrivato, ormai, al capolinea che dovrà fare la differenza nella semifinale di ritorno e, semmai, in una eventuale finale.

Benissimo Fabian Ruiz, Manolas, Mertens. Bene Demme ed  Elmas.