La grande concretezza: 1-0 anche a Cagliari. Il Calcio Napoli ha l’impronta di Gattuso

192
La grande concretezza: 1-0 anche a Cagliari. Il Calcio Napoli ha l'impronta di Gattuso

Decide Mertens al 65′ con un gran gol. Il Calcio Napoli non soffre, ha pazienza e colpisce all’improvviso. 

Gattuso predicava calma, predicava concentrazione e continuità, senza pensare alla classifica ma solo alla crescita di un gruppo che aveva perso, in campo, il significato della parola.

Troppo spesso avevamo visto un Calcio Napoli “allungato” in campo pronto a essere colpito dai contropiedi o ad essere affossato da una fase difensiva che era pessima in ogni sua forma.La grande concretezza: 1-0 anche a Cagliari. Il Calcio Napoli ha l'impronta di Gattuso

Corsa, impegno e… chi non vuole sudare va fuori! E’ quello che è accaduto ad Allan, reo di non essersi impegnato in allenamento così come chiedeva il mister: il “nome” e la storia non contano più. Contano solo l’impegno e la concentrazione profusi in allenamento. Ma Gattuso ha anche detto: nessun rancore verso il brasiliano. Da domani si ricomincia e tutto ciò che è stato fatto o non fatto verrà dimenticato.

Gattuso, però, ha ancora più coraggio e ripropone Elmas al posto di Insigne, riconferma Manolas e Maksimovic centrali.

Al Sant’Elia schiera così la squadra: Ospina, Di Lorenzo, Manolas, Maksimovic, Hysaj; Fabian Ruiz, Demme, Zielinsky; Elmas, Mertens, Callejon.

Ci si chiede se il Calcio Napoli, non bello ma concretissimo, visto contro l’Inter, poteva rivedersi anche al cospetto di una squadra come il Cagliari che fa del contropiede la sua arma principale.

Non c’è il pressing alto o almeno non viene fatto con quell’ardore che troppo spesso si è tradotto in un lasciare il fianco alle ripartenze avversarie; Demme “normalizza” il centrocampo andando sempre a chiudere sull’uomo giusto mentre nè Callejon nè Elmas permetto gli inserimenti delle ali.

La cronaca non da grandi spunti di riflessione sulla partita: poche occasioni ma le migliori capitano al Calcio Napoli mentre Ospina trascorre un pomeriggio tranquillissimo tra i pali ben difeso da una coppia di centrali che già si prenota per il futuro: Manolas e Maksimovic non sbagliano nulla e non lasciano spazio a nessun attaccante, neppure a quel Simeone che troppo spesso ha punito gli azzurri.

Prima regola: non prenderle! A Cagliari come a San Siro il Calcio Napoli lascia la grande bellezza definitivamente anche con le squadre più “piccole” e si affida alla concretezza, alla compattezza ed a linee di gioco unite e condite da una ottima tecnica in fase di possesso.La grande concretezza: 1-0 anche a Cagliari. Il Calcio Napoli ha l'impronta di Gattuso

Benissimo la ripartenza dal basso addirittura dalla linea di fondo campo: si vede che la squadra sta iniziando ad avere più convinzione in fase di costruzione dal basso e, cosa non secondaria, questa metamorfosi è avvenuta col ritorno in campo di un giocatore come Maksimovic che ha anche una ottima tecnica di base.

Le azioni più significative:

Al 4′ Fabian Ruiz si gira in area col mancino. La palla finisce di poco a lato

Ottimo il possesso palla del Calcio Napoli che, però, come detto, non si sbilancia mai lasciando i ritmi volutamente bassi.

Al 26′ altro tiro a giro stavolta di Zielinsky che finisce fuori

Al 31′ punizione da ottima posizione per Mertens: il tiro va fuori.

Al 36′ ci prova Elmas (buona la prova del macedone) ma Cragno para.

Nella ripresa il Calcio Napoli alza il baricentro.

Al 55′ ci prova Zielinsky ma Cragno è attento e devia in angolo.

Al 59′ l’unico squillo del Cagliari con simeone che si libera dal limite ma calcia alto.

Al 61′ fuori Demme e dentro Insigne.La grande concretezza: 1-0 anche a Cagliari. Il Calcio Napoli ha l'impronta di Gattuso

Al 65′ Mertens porta in vantaggio il Calcio Napoli

Il belga scambia con Hysaj, stoppa la palla e calcia a giro. Traiettoria fantastica del pallone che non lascia scampo a Cragno. 1-0 per il Napoli!!!

Al 67′ fuori Callejon per Politano.

La risposta del Cagliari, oltre alla volontà, porta a ben poco: al 72′ Pellegrini tira dal limite ma Ospina non ha problemi.

Il Calcio Napoli potrebbe colpire in contropiede ma la grande concretezza impone prima di tutto di essere attenti e così, fino alla fine della partita, non succede praticamente nulla se non il cambio di Mario rui per Hysaj.

Con questa vittoria il Calcio Napoli è a soli due punti dall’Europa League ed a sei punti dalla Roma quinta in classifica, mentre l’Atalanta è ancora lontanissima.La grande concretezza: 1-0 anche a Cagliari. Il Calcio Napoli ha l'impronta di Gattuso

 

Voti: 10 a Gattuso: in campo ci vanno i giocatori ma l’anima ce la sta mettendo lui; Benissimo Demme ed i due centrali di difesa.

Il Calcio Napoli ha cambiato definitivamente pelle: dalla grande bellezza alla grande concretezza. Si riparte da quì, da Gattuso, dalla voglia di lottare e di riconquistarsi un posto più degno in classifica.