Il Calcio Napoli ringhia e conquista la battaglia di Marassi: Sampdoria battuta 4-2

257
Calcio Napoli, contatto ADL-Mertens: le condizioni per il rinnovo

Partita intensissima a Genova. Doppio vantaggio del Calcio Napoli con Milik e Elmas. Pareggio della Sampdoria con Quagliarella e Gabbiadini su rigore. Demme e Mertens mettono i sigilli sulla vittoria finale

C’era una sola domanda prima di questa partita: dopo le vittorie con Lazio e Juventus, il Calcio Napoli riuscirà a vincere anche contro una avversaria meno dotata tecnicamente e contro la quale devi condurre il gioco?

Ormai abituati a leggere la formazione e rimpiangere i nomi degli assenti, Gattuso preferisce tenere ancora fermi Koulibaly, Maksimovic, Allan, Mertens e Demme che, febbricitante, parte anche lui dalla panchina. Fabian Ruiz indisponibile.

Il Calcio Napoli scende in campo con: Meret; Hysaj, Di Lorenzo, Manolas, Mario Rui; Elmas, Lobotka, Zielinsky; Insigne, Milik e Callejon. 

Centrocampo inedito in cui si da fiducia al diamante grezzo Elmas ed in cabina di regia Lobotka sostituisce Demme. In difesa Gattuso non rischia nè Maksimovic nè Koulibaly e ripropone il generosissimo Di Lorenzo al centro della difesa.

Pronti via ed in tre minuti di gioco il Calcio Napoli non fa toccare il pallone alla Sampdoria.

Milik porta in vantaggio gli azzurri al terzo minuto

Ottimo giro palla del Calcio Napoli che ubriaca le linee sampdoriane fino a lanciare Zielinsky sulla fascia sinistra. Cross del polacco per Milik che di testa realizza l’1-0!

Dominio azzurro nei primi 25′. Ottima la regia di Lobotka; benissimo Elmas tra le linee; Insigne generosissimo nelle due fasi; Milik preciso ed a disposizione dei compagni.Il Calcio Napoli ringhia e conquista la battaglia di Marassi: Sampdoria battuta 4-2

Il raddoppio è di Elmas al 16′: primo gol del macedone!

Di Lorenzo spizza la palla di testa su cross da calcio d’angolo. La palla arriva sul secondo palo dove Elmas è bravo ad anticipare l’avversario ed a mettere in rete. 2-0

Il gol è praticamente una fotocopia di quello del 2-1 contro il Sassuolo.

Il Calcio Napoli visto nei primi 25′ è sembrata una macchina perfetta: gli avversari non sembravano essere scesi in campo.

Ma si sà: il calcio è bello e spietato perchè basta una piccola situazione per capovolgere tutto.

Al 26′ Hysaj scivola e lascia Quagliarella libero di calciare dal limite. il gol del 2-1 è una perla fantastica per coordinazione e potenza

Da questo momento la grinta della Sampdoria mette in difficoltà il Calcio Napoli: Raniera imbriglia la manovra dal basso degli azzurri con Ramirez su Lobotka. Il doriano che, a dirla tutta, avrebbe meritato l’espulsione molto prima della sua uscita dal campo per sostituzione, mette tecnica e soprattutto cattiveria nella sua partita.

Al 37′ è però Milik ad impegnare Audero in una parata difficile.

Al 39′ clamorosa occasione per la Sampdoria che con Ramirez colpisce il palo!

Il ritmo del Calcio Napoli che sembrava indemoniato nei primi minuti, sembra improvvisamente calato e la Sampdoria ne ha approfittato per mettere in campo grinta e cattiveria.

La ripresa comincia con azioni da una parte e dall’altra ma la fluidità del gioco del Calcio Napoli fatta vedere nei primi minuti sembra svanita.

L’inerzia è tutta per la Sampdoria che al 55′ si vede annullato il gol del pareggio di Ramirez per un fallo di mano di Gabbiadini ad inizio azione.

Al 60′ palo clamoroso di Insigne! Sulla respinta Zielinsky deposita in rete ma la sua posizione è irregolare.

Al 71′ La Sampdoria guadagna ancora col VAR protagonista un rigore per fallo di Manolas su Quagliarella. Dal dischetto Gabbiadini realizza il 2-2.

I cambi di Gattuso modificano il Calcio Napoli: dentro Mertens, Politano e Demme per Lobotka, Callejon ed Elmas.

Il Calcio Napoli riprende in mano il centrocampo con Demme che si mette subito al centro dell’azione ridando energia, tempi giusti e vigore agli azzurri.Il Calcio Napoli ringhia e conquista la battaglia di Marassi: Sampdoria battuta 4-2

All’83’ Demme riporta in vantaggio il Calcio Napoli 2-3

Cross basso di Insigne che colpisce Colley . La palla arriva a Demme che spedisce il pallone in rete.

Il Calcio Napoli si riprende la partita con la forza dei nervi, col coltello tra i denti e con la grinta che sembrava persa.

La Sampdoria tenta la disperata rimonta ma lascia immense praterie agli azzurri.

Mertens al 97′ realizza il 2-4 finale

Lancio per Milik. Audero esce per anticipare ma da la palla a Mertens. Controllo del belga e palla spedita in rete dalla trequarti a porta sguarnita.

Grande festa a Marassi: è la vittoria della grinta ritrovata. Questa partite si vincono prima dimostrando all’avversario di non temere la battaglia mettendo la stessa grinta in campo e poi sfruttando la tecnica superiore.

Gattuso può essere fiero dei suoi ragazzi ed anche i tifosi, ora, sono certi di aver ritrovato un gruppo che ha voglia di vincere.

Il Napoli ringhia e mette in campo tutta la grinta del suo allenatore.

62% di possesso palla; 7 tiri a 6 verso la porta: anche i dati dicono che la vittoria è stata meritata.

Ora l’Europa (League) è a due punti mentre la Champions dista 9 punti. Mission impossible?