Formula 1, test ad Abu Dhabi: debutto di Leclerc sulla Ferrari

457
Formula 1, test ad Abu Dhabi: debutto di Leclerc sulla Ferrari

Charles Leclerc: il pilota monegasco debutterà domani sulla “Rossa” di Maranello. Intanto Schumacher jr approda in Formula 2.

Leclerc si veste di “rosso”. Domenica scorsa ad Abu Dhabi si è tenuto l’ultimo Gran Premio stagionale del Campionato mondiale di Formula 1, che ha visto trionfare di nuovo Lewis Hamilton. Archiviata la passata stagione, per i piloti è già tempo di pensare al 2019.

E si ripartirà proprio da Abu Dhabi: oggi e domani infatti tutti i team saranno in pista sul circuito di Yas Marina per un test comparativo organizzato da Pirelli, che permetterà alle squadre e ai piloti provare le gomme del 2019 e confrontarle con quelle utilizzate quest’anno.

Grandissima attesa per l’esordio sulla Ferrari del 21enne pilota monegasco Charles Leclerc, che prenderà il posto di Kimi Raikkonen (passato alla Sauber, ex squadra di Charles): sarà dunque lui il compagno di squadra di Sebastian Vettel.

Mick Schumacher passa in Formula 2: “Non vedo l’ora di iniziare”

Se da un lato Leclerc è pronto al grande salto, dall’altro un illustre figlio d’arte continua a farsi strada nel mondo dei motori. Si tratta di Mick Schumacher, figlio del sette volte campione del mondo di Formula 1. Dopo la vittoria nel campionato europeo di F3, dalla prossima stagione il 19enne tedesco correrà in F2.Formula 1, test ad Abu Dhabi: debutto di Leclerc sulla Ferrari Lo annuncia la Prema Racing, con cui il primogenito di Michael ha ottenuto quest’anno otto vittorie, sette pole e 14 podi che lo hanno portato a conquistare il titolo. Schumacher jr si è mostrato entusiasta per l’inizio di questa nuova avventura: “Non vedo l’ora di iniziare la prossima stagione in F2 -ha dichiarato- Un passo naturale nel mio percorso sportivo, e che mi consentirà di accrescere ulteriormente la mia esperienza”.

Magari per poi approdare un giorno in Formula 1 e provare a ripetere le indimenticabili gesta del padre Michael, il cui nome resterà indissolubilmente legato alla Ferrari.