Formula 1, in Brasile vince ancora Hamilton: furia Verstappen

672
Formula 1, in Brasile vince ancora Hamilton: furia Verstappen

Max Verstappen: il pilota della Red Bull se la prende col francese Ocon dopo un contatto durante la gara (sfiorata la rissa).

Il Gran Premio del Brasile di Formula 1 ha consolidato campione del Mondo Lewis Hamilton, la cui vittoria ha consegnato anche il titolo costruttori alla Mercedes. Secondo posto per il ferrarista Sebastian Vettel, terza l’altra Mercedes di Bottas. Quarto l’altro ferrarista Kimi Raikkonen, mentre quinto è giunto Max Verstappen su Red Bull.

E proprio quest’ultimo è stato protagonista di un diverbio col francese Esteban Ocon, mostrandosi furioso per l’incidente avvenuto in pista e cercando poi di aggredirlo al termine della corsa: Sono stato buttato fuori da un idiota“, ha detto il pilota olandese ai microfoni. Il pilota Force India ha poi ribattuto: “Io rifarei la stessa manovra, anzi allungherei la staccata ancora di più. Il suo comportamento è stato assurdo, ha cercato di picchiarmi“.

Come riporta “Sportmediaset”, il francese, reo di aver tentato di controsorpassare Verstappen nonostante fosse doppiato, ha provato a giustificarsi dicendo che aveva fatto una manovra simile in precedenza con Alonso e altri piloti nelle retrovie, ma naturalmente il peso è stato diverso.Formula 1, in Brasile vince ancora Hamilton: furia Verstappen Verstappen era infatti al comando della gara, è finito in testacoda ed è stato costretto a rinunciare a una vittoria che sembrava alla portata. Al pilota della Red Bull è stata comminata una multa curiosa: è stato condannato a due giorni di “servizi di pubblica utilità” presso la direzione FIA, da scontare entro sei mesi dall’incidente.