Canottieri Napoli, celebrati i funerali di Mario Vivace

841
Canottieri Napoli, celebrati i funerali di Mario Vivace

Celebrati i funerali di Mario Vivace, ex giocatore del Circolo Canottieri Napoli. Grande partecipazione e commozione nella Chiesa di Santa Lucia a Mare.

Il mondo dello sport napoletano si è fermato per dare l’ultimo saluto a Mario Vivace. Un grande e sentito applauso ha salutato l’uscita della bara, portata a spalla da Gualtiero Parisio, Silvano Forte, Rosario Cammarota, Nando De Cesare, Renè Notarangelo, Nando Lignano, Guido Criscuolo, Maurizio Migliaccio e Mario Morelli, dalla chiesa di Santa Lucia a Mare, dove si sono celebrati i funerali di Mario Vivace scomparso giovedì scorso a seguito di un improvviso malore proprio sul solarium del sodalizio giallorosso.

73 anni, napoletano, ex giocatore del Circolo Canottieri Napoli con cui vinse lo scudetto del 1963 e poi tecnico delle squadre giovanili del club giallorosso del Molosiglio. Una folla commossa ha partecipato alla funzione religiosa officiata dal parroco, Giuseppe Carmelo. La figura dell’ex pallanuotista è stata ricordata dalle figlie Valentina e Veronica e dall’ex compagno Gualtiero Parisio.

Tra i presenti gli ex olimpionici Nando Gandolfi, Franco e Pino Porzio. Sulla bara la calottina numero 5, quella che era di Mario Vivace, il drappo giallorosso della Canottieri e il gagliardetto del Circolo Nautico Posillipo presente con una nutrita delegazione.

In chiesa anche la bandiera della Federazione Italiana Nuoto portata da una delegazione del Comitato Regionale Campano. Per il Circolo Canottieri Napoli oltre al presidente, Achille Ventura, i vice presidenti, Marco Gallinoro e Ernesto Ardia, il Consiglio Direttivo, presenti anche i past president, Adriano Gaito e Edoardo Sabbatino e Franco Roberti.

Ma erano tantissimi i soci presenti che hanno voluto essere vicini alla famiglia Vivace e manifestarle il proprio affetto e la propria vicinanza. Presenti anche, il presidente dell’Ordine Nazionale dei Giornalisti, Carlo Verna, il direttore del giornale Roma, Antonio Sasso ed il responsabile della redazione sportiva del Mattino, Francesco De Luca.

C’era anche la squadra di pallanuoto guidata da Enzo Massa, Paolo Zizza era impegnato, con la Nazionale femminile Under 18 ai Mondiali in corso di svolgimento a Belgrado, i ragazzi della scuola nuoto giallorossa diretta da Lello Avagnano e una nutrita delegazione di atleti delle Fiamme Oro- Polizia di Stato guidati da Luca Piscopo.