Al Circolo Canottieri il Campionato Europeo Offshore Classe 3D 2017

1194
Motonautica. A Napoli la prima tappa del Campionato Italiano di Regolarità organizzata dal Circolo Canottieri

Il Campionato Europeo Offshore Classe 3D 2017 si svolgerà al Circolo Canottieri venerdì 6 e sabato 7 ottobre nelle acque antistanti il Molosiglio.

Nell’anno del cinquaentenario della motonautica giallorossa, dopo il campionato italiano di regolarita svoltosi a giugno, Napoli ed il suo Golfo tornano ad essere protagonisti grazie al titolo di Campione Europeo di Offshore classe 3D per l’anno 2017 che sarà assegnato nel prossimo week-end.  Organizzato dal Circolo Canottieri Napoli, il Campionato Europeo Offshore della Classe 3D, si svolgerà nelle acque antistanti il Molosiglio e precisamente con un percorso che dal Castel dell’ovo arriverà sino al Molo San Vincenzo. Sono previste due prove, quella di venerdì (gara lunga alle ore 11,30) che prevede 18 giri  oltre a quello della partenza per complessive 52 miglie marine e quella si domenica (gara corta alle ore 11 ) dove i piloti dovranno percorrere 14 giri. La giornata di sabato invece prevede solo le prove ufficiali dalle  10 alle 11,30. Al termine di ogni gara sarà effettuata la premiazione e domenica mattina conosceremo anche i nuovi Campioni d’Europa. E’ la prima volta che Napoli ospita un campionato offshore della Classe 3D. “E’ una novità assoluta per Napoli questa classe D e siamo orgogliosi, come Canottieri Napoli che vanta una grandissima tradizione nella motonautica, di colmare questa lacuna – ha dichiarato il presidente Achille Ventura che è anche consigliere della Federazione Italiana Motonautica – assegnare qui un titolo continentale poi, è motivo di grande soddisfazione per il nostro sodalizio e per la nostra città”. A Napoli ci saranno sei fra le barche più forti: quattro italiane, una francese e una araba. Dispiace che non ci sarà il neo campione del mondo, Serafino Barlesi che domenica scorsa, a Chioggia, aveva conquistato il titolo iridato, ma che ha deciso di declinare l’invito a partecipare. Le barche italiane sono quelle formate dalle coppie, Montavoci-Magnini, Lo Piano-Petroni, Baiocchi-Giordani e Bacchi-Carpitella. Pinelli e Bubaco sono la coppia francese  e Alsuwaidi è quella araba.